18 East potrebbe essere il nuovo negozio più vivace di New York

Oppure: come una sala massaggi con pareti di cemento si è trasformata in un dispensario di pile influenzato dall'India.

Penso di essere in qualche modo un po' allergico al fare soldi, dice ridendo il designer di 18 East Antonio Ciongoli. Siamo nel flagship di recente apertura del suo marchio e sta parlando in particolare del fatto che si trova in un tratto insolitamente tranquillo di Elizabeth Street, ma potrebbe anche parlare dell'intera idea strutturante del suo marchio di un anno. Il punto, dice, non è impazzire per ridimensionare e vendere all'ingrosso: ha fatto molto nel suo ultimo lavoro, dirigendo la linea di sartoria neo-napoletana Eidos, prima sfornando abiti costosi, con spalle morbide e maglie delicate, tutte le cercando di convincere i rappresentanti di vendita regionali a rischiare su un piccolo marchio italiano. Invece, l'idea è di mantenere le cose sane e divertenti, vicine al suolo e flessibili: fare tirature limitate di vestiti profondamente personali e venderli a prezzi ragionevoli ai clienti che cercano qualcosa un po' fuori dai soliti percorsi maschili.

Non stava nemmeno cercando una vetrina, necessariamente: è successo che questo spazio, una sala massaggi di lunga data e con molte imposte, era disponibile per il budget che aveva stanziato per un ufficio. Anche il fatto che avesse una luce incredibile grazie a un magazzino a un piano dall'altra parte della strada non guastava. Questo è uno dei vantaggi, dice, del suo nuovo modello direct-to-consumer a basso costo. Lo copriamo con l'e-commerce: tutto il resto è solo una specie di vantaggio, dice.



scatto interno del negozio di abbigliamento 18 est

18 EstGlen Allsop / Per gentile concessione di 18 East



dettaglio colpo di abbigliamento 18 east store

18 EstGlen Allsop / Per gentile concessione di 18 East



18 East ha poco più di un anno ora, ma l'atmosfera sembra più radicata di così: se ti sei dilettato con l'ashwagandha di recente, o hai considerato una pratica di meditazione, o ti piacciono sia le magliette dei Grateful Dead che le sedie Chandigarh, le pile stampate a blocchi del marchio e i carichi destinati a essere larghi ti sembreranno familiari. Questo non è marketing; è ciò che Ciongoli ama, e si è ritrovato a gravitare mentre si fermava a Eidos. Alla fine avevo iniziato a lavorare da casa e, per la sua natura, [il prodotto] era molto più casual, dice. E comunque, ha funzionato in un certo senso: quando le stagioni di pura sartorialità di Eidos hanno lasciato il posto a collezioni più funky e indaco, spiega Ciongoli, il mercato ha reagito con approvazione.

cappelli da baseball in bianco e nero su un display cinderblock presso il negozio di abbigliamento 18 east

18 EstGlen Allsop / Per gentile concessione di 18 East



Il nuovo marchio, e in particolare il negozio, rafforza questo ethos. La realtà è che, in questo momento, la mia vita è: famiglia, 18 East, skateboard. E ho deciso di farne la priorità. Quindi questa è molto più un'immagine 3D del mio background e di ciò che mi interessa, che sia tecnologico, croccante attrezzatura outdoor del Vermont, crescere lì, pantaloni cargo della fine degli anni '90, pattinare a Philly, per bloccare le stampe in India e artigianalità, che è la radice di ciò su cui mi sono concentrato per molto tempo.

La vetrina non fa che aumentare l'atmosfera. C'è molto cemento, molta luce naturale, stendibiancheria casalinghi che un amico artista ha costruito per contenere i vestiti. I riferimenti del marchio sono in bella mostra: il muro del camerino in cemento riecheggia i gradini indiani (e contiene alcuni cappelli e un paio di scarpe), mentre un killer tavolino da caffè Naga si rilassa davanti a un divano di metà secolo. L'idea è che una parte è un soggiorno, un po', e l'altra parte è quello che abbiamo in corso: i drop più recenti, e forse mischiarli con un paio di cose dei drop passati, dice. Una rastrelliera contro la parete di fondo è popolata da vintage da uomo e da donna di Patriae, un negozio che scava ad Asbury Park (e anche qui viene venduta la linea di borse di canapa del proprietario).