Il regista di All Eyez on Me Benny Boom spiega perché un fan, non un amico, dovrebbe dirigere il film biografico di Tupac Tu

Il regista si apre sulla sua vita passata come rapper, sul motivo per cui Tupac resiste e su John Singleton.

Rapper, attore, poeta, alcuni dicono rivoluzionario: Tupac Shakur ha contenuto moltitudini nei suoi troppo brevi 25 anni sulla Terra. Ha frequentato Madonna, ha litigato con Biggie Smalls, è sopravvissuto a una rapina, ha pubblicato un album n. 1 mentre scontava una pena detentiva per abuso sessuale, abbastanza da vivere ad alta voce per un O.J. Miniserie in stile Simpson. Il regista Benny Douglas ha ereditato la sfida di trasmettere tutti i trionfi e le contraddizioni di Tupac per il film biografico del prossimo mese Tutti gli occhi su di me . Interpretato da Demetrius Shipp Jr., un attore con una strana somiglianza con l'icona hip-hop, il film promette di toccare tutto nella vita di Tupac con tutta la sicurezza del 2015 Direttamente da Compton .

Daniel Kaluuya sorridente

Esci La star Daniel Kaluuya: 'Mi dispiace di dover dimostrare di essere nero'

La star britannica risponde ai recenti commenti di Samuel L. Jackson.

Conosciuto professionalmente come Benny Boom ( Aria del giorno successivo , S.W.A.T.: Scontro a fuoco ), Douglas ha girato oltre 200 video musicali, inclusi clip di Nicki Minaj, Nas e Robin Thicke, e ha iniziato la sua carriera nell'intrattenimento come aspirante rapper. Nato e cresciuto a Philadelphia, il regista ha trascorso la maggior parte degli anni '90 in un ambiente hip-hop come membro non ufficiale di Channel Live. (Il suo nome rap è stato ispirato dal pugile leggero Ray 'Boom Boom' Mancini.) Atleticamente tarchiato, Douglas una volta serviva come sicurezza sul Clockers prima di ottenere finalmente lavori di assistente alla regia per le leggende dei video musicali Hype Williams, Director X e Paul Hunter. Abbiamo condiviso una conversazione animata mentre lavorava all'editing dell'ultimo minuto a Los Angeles.




tinews: Hai mai incontrato Tupac?
Benny Boom: Non ho mai incontrato Tupac. Penso che conoscerlo e rispettarlo come fan dall'esterno mi abbia reso la persona necessaria per fare questo film. [Alcuni] degli altri registi coinvolti nel progetto avevano rapporti intimi con Pac. Conoscevano Pac, erano suoi amici o avevano già lavorato con lui. C'erano un sacco di cose che non avrebbero reso la lavagna così pulita e l'approccio obiettivo al cinema che siamo in grado di fare qui. Penso che l'importanza storica di Tupac sia una storia difficile da raccontare, e aveva bisogno di essere guidata da qualcuno che avesse a cuore i suoi migliori interessi nella narrazione, e non fosse egoista in alcun modo, forma o forma.



L'immagine può contenere Persona umana Demetrius Shipp Jr. Abbigliamento Abbigliamento Uomo Pelle e pantaloni

Demetrius Shipp Jr. recita in ALL EYEZ ON MEFoto: Quantrell ColbertQuantrell Colbert

Una volta eri un rapper. C'era qualcosa in quello sfondo che ha influenzato il modo in cui hai catturato l'atmosfera del film?
La parte bella è che per tutta la mia carriera ho filmato rapper. Odio il fatto di essere stato un rapper a un certo punto nel tempo [ risata ], ma la cosa grandiosa di questo è che avevamo persone con noi ogni giorno che effettivamente registravano Tupac in studio. Avevamo L.T. Hutton, che era un produttore del film ma era anche un produttore della Death Row Records. Avevamo Demetrius Shipp Sr., che è il padre del bambino che interpreta Tupac—ha prodotto Tupac. Avevamo Money-B con noi da Digital Underground. Abbiamo avuto E.D.I. Significa da Outlawz. Eravamo circondati da persone che stavano con Pac ogni giorno, quindi non abbiamo perso un colpo quando si trattava di come registrava, della sua personalità al microfono, di come gli piaceva fare le canzoni. Quello che abbiamo cercato di fare è stato incorporare tutte queste cose nel film basandoci sui resoconti in prima persona di come fosse.



Cosa risuona di Tupac in tutto il mondo? Ho visto persone indossare le sue magliette da Parigi, in Francia, a Lagos, in Nigeria.
Amico, questa è una domanda difficile. Penso che fosse un leader nato. Era un uomo determinato a fare tutto alle sue condizioni. Martin Luther King viene assassinato. Malcolm X viene assassinato. Questi sono i nostri leader. I bambini nati nel '68 e dopo, entrando nella casa dei nostri nonni, avresti JFK e Martin Luther King e Gesù sul muro. Era quello che avevamo.

Quando è arrivato il rap, il rap è stato la nostra salvezza. Abbiamo iniziato a considerare gli artisti come la nuova leadership. Quello che ci parlava davvero erano gli Slick Ricks, i Rakim e i KRS-One di tutto il mondo. Molti di noi volevano essere LL Cool J perché era così figo; era tutto ciò che volevamo essere, con la catena d'oro, il Kangol, il sex appeal che tutti volevano avere. Tupac è una combinazione di tutto questo. Questo è il motivo per cui la sua stella brilla così luminosa, perché ha incarnato tutte queste cose. Ha colmato il vuoto, ha colmato il ruolo che si era perso. Questo è il motivo per cui penso che si connetta così tanto in tutto il mondo.

'La comunità che abbiamo di registi di colore è molto piccola. Non sto dicendo che dovresti uscire e fare il tifo per tutti. Ma c'è bisogno di supporto.'

Il regista John Singleton ha lasciato il progetto nell'aprile 2015, affermando che 'le persone coinvolte non sono molto rispettose dell'eredità' e ha sparato ripetutamente a Tutti gli occhi su di me da. Vuoi aggiungere un commento?
Conosco John, e questa è la prima volta che ne parlo pubblicamente. Ma sento che abbiamo fratelli che secondo te dovrebbero sostenere, e loro non supportano. La comunità che abbiamo di registi di colore è molto piccola. Non sto dicendo che dovresti uscire e fare il tifo per tutti. Ma c'è bisogno di supporto. E il supporto a volte significa semplicemente non dire nulla. Non avrei mai sparato a mio fratello. Non lo farò perché so quanto sia dannoso, specialmente per qualcuno che ha gettato le basi e aperto le porte. Rispetto John per questo. John è stato nominato per un Academy Award come regista, sceneggiatura e regista. Il fratello [Barry] Jenkins ha vinto come miglior film, ma non abbiamo ancora vinto il premio come miglior regista.

L'immagine può contenere una persona umana e un treppiede

Il regista Benny Boom sul set di ALL EYEZ ON ME. Foto: Quantrell ColbertQuantrell Colbert

Mi sono solo sentito deluso dalla retorica. Capisco che sia deluso dal processo. Ma Tupac non era contento di ogni singola persona con cui è entrato in contatto alla fine della sua vita, e lo sappiamo. I fratelli Hughes, John. Ci sono diverse persone là fuori con cui ha parlato apertamente di non essere amico.

Questo progetto sta andando nel modo in cui Pac vuole che accada, e non c'è niente che lo fermerà. Alla fine, quello che Dio ha per te, nessuno te lo può togliere. Quindi John deve capire che Dio non ha preparato questo progetto per lui. Questo è tutto. E se doveva capirlo, allora smetteva di parlarne. Ne abbiamo parlato al telefono e ne abbiamo parlato. Ho espresso la mia delusione, ed è tutto quello che posso fare. Alla fine della giornata, ho un film in uscita il 16 giugno, ed è quello su cui devo concentrarmi.