Storie dell'orrore americano

Il terzo film, 'Election Year', è il blockbuster più patriottico che si possa vedere quest'estate.

La purga franchise ha un'eccellente presunzione: in un prossimo futuro distopico, l'America ha un giorno all'anno in cui tutti i crimini sono legali, incluso l'omicidio. È una festa nazionale del sadismo creata per far uscire tutta la rabbia e l'odio imbottigliati dagli americani. La Purga esiste per ragioni economiche, ci viene detto. L'evento non solo riduce i tassi di criminalità per tutto il resto dell'anno, ma funziona anche come un dispositivo finanziario - l'aumento della vendita di armi, immagino - che ha salvato l'economia degli Stati Uniti.

li ho visti tutti e tre Epurazione film per la prima volta lo scorso fine settimana e mi sto prendendo a calci per non averli visti prima. Questi film sono forse uno dei più criticamente sottovalutato franchising di l'ultimo decennio .



Lo ammetto, ognuno dei film è più che inverosimile e ambiguo su ciò che vogliono dire, ma fottutamente commettere . In tutti e tre, lo sceneggiatore e regista James DeMonaco stabilisce una visione chiara per il suo franchise. Sebbene alcuni personaggi si incrocino tra i film, ognuno espande la portata del suo universo in un modo distinto piuttosto che tentare di replicare gli stessi brividi del suo predecessore.



Come l'Epurazione stessa, il Epurazione i film stessi sono anche il prodotto di un'attività commerciale accorta.



Il primo Epurazione film ha seguito una famiglia benestante rinchiusa nella loro casa durante la notte di Purge. Era un film sulla claustrofobia e il costo del comfort suburbano. Il suo seguito, L'epurazione: l'anarchia , ha offerto uno sguardo esterno sul modo in cui l'Epurazione colpisce le persone di diversi ceti sociali. Sembra più un film d'azione che un film horror, ma otteniamo un ritratto migliore di come la violenza influenzi la psiche americana. La purga, si scopre, non riguarda tanto la purificazione delle anime americane quanto più il liberare la nazione dai suoi poveri e senzatetto, le persone che ovviamente vengono uccise in modo sproporzionato durante la purga. (Questa idea è solo leggermente accennata nel primo film.)

E l'ultima puntata, L'epurazione: anno elettorale , uscito venerdì scorso, punta a fondo su quest'ultimo concetto. Da una delle scene di apertura, apprendiamo che l'Epurazione è solo uno strumento conservatore, i ricchi bianchi usano per controllare l'economia della nazione e rafforzare le classi sociali rigide. Ma il clima politico sta cambiando in America: un senatore si candida alla presidenza su una piattaforma anti-Epurazione sta guadagnando terreno, quindi ovviamente la sua opposizione tenta di ucciderla durante l'Epurazione.



L'immagine può contenere Abbigliamento Abbigliamento Persona umana Cappotto Soprabito Completo Militare e Uniforme militare

Come l'Epurazione stessa, il Epurazione anche i film stessi sono il prodotto di un'attività accorta. Il primo film, realizzato per soli 3 milioni di dollari (una miseria a Hollywood), è andato a buon fine 89 milioni di dollari in tutto il mondo . Questi film sono solo un'altra serie di successo della fabbrica horror a basso budget Blumhouse Productions. Puoi certamente dire il primo Epurazione è un film di Blumhouse: non sembra realizzato a buon mercato, ma si può dire che la produzione non costa quasi nulla. L'intero film si svolge in una casa, un unico set e luogo di ripresa. Ci sono pochissimi attori e pochissime comparse.