King of Cool di Barneys New York su come il negozio ha perso la sua strada

Gene Pressman, che gestiva il grande magazzino negli anni '80 e '90, parla di cosa significasse il negozio nel suo periodo di massimo splendore.

All'inizio degli anni '90, i miei genitori fecero una visita di fine settimana a New York e si fermarono da Barneys New York, che allora era un singolo negozio a Chelsea. Con la sua scalinata Andrée Putman e l'allora posizione lontana, era un tipo di istituzione molto newyorkese⁠—non come il Met, che era più il gemello spirituale di Bergdorf Goodman, ma qualcosa tra lo Studio 54 e la Soho House. Lussuoso, con grande personalità. Forse anche un po' pericoloso. Era un posto per vedere ed essere visti, dove Cher e Basquiat erano alla ricerca della sartoria Armani e della maglia Gaultier aderente. Andy Warhol ha recitato negli annunci stampa dell'azienda , e Glenn O'Brien era il suo direttore pubblicitario, commissionando illustrazioni ironiche e affascinanti di Jean-Philippe Delhomme (Ruth aveva personalità multiple. Avevano tutte carte di credito). Era abbastanza di un creatore di scene che Lì si tenevano feste del libro, a cui partecipavano personaggi come Dominick Dunne e Norman Mailer .

Comunque: mio padre, che aveva un gusto preppy e un budget modesto per il guardaroba, decise che voleva un blazer blu. Il venditore ha messo su uno spettacolo divertente, chiedendogli di provare i blazer Armani da $ 3.000, solo per vedere come stavano e si sentivano, anche se sapeva che mio padre non ne avrebbe avuto uno. Alla fine il venditore gli mostrò qualcosa di più nella sua fascia di prezzo: bottoni dorati a doppio petto. Si stavano divertendo così tanto che il migliore amico di mio padre, insieme al viaggio, decise di prenderne uno anche lui. Erano 600 dollari, ma il venditore strizzò l'occhio e disse: Fammi temperare la matita e gli fece un piccolo sconto. E poi il venditore li ha portati tutti a pranzo al bar al piano di sotto.



gq l'uomo più elegante dell'anno

I miei genitori non sono membri dei cognoscenti alla moda, come Simon Doonan, ambasciatore creativo di Barneys. descrisse i clienti del negozio originale a Fiera della vanità nel 2016 . Ma quando hanno visitato Barneys, si sono sentiti come se lo fossero. Se altri negozi ti hanno fatto sentire ricco (o meno), Barneys ti ha fatto sentire un newyorkese: saggio e alla moda. E l'uomo che ha creato quella sensazione, almeno al momento della visita dei miei genitori, era Gene Pressman.



il liquore ha meno calorie della birra?

Barneys ha dichiarato bancarotta questa mattina, annunciando che chiuderà tutti tranne cinque dei suoi 22 negozi. Il flagship di Madison Avenue e un negozio di Chelsea che ha aperto tre anni fa intorno all'isolato dell'originale, sono tra quelli che rimarranno aperti. L'affitto del negozio di Madison Avenue di Barneys è quasi raddoppiato, a $ 30 milioni, a gennaio, che la società ha citato come un fattore importante nella sua dichiarazione di fallimento. Le lotte non sono state un segreto; nel 2012, Cathy Horyn, poi il New York Times critico di moda, chiesto A cosa serve un negozio? perseguendo la questione in un ampio reportage su Mark Perry, il proprietario di hedge fund di New York che aveva appena acquistato la piccola catena. Perry è stato il quarto proprietario del negozio in sei anni. La famiglia originale dei proprietari: Barney Pressman e suo figlio Fred, e il suo figlio Gene, ha venduto la loro quota residua nel 2004. Horyn sembrava scettico sul fatto che Perry potesse guidare un negozio come Barneys, ma sentiva anche che il suo personaggio al dettaglio aveva già perso molto lungo la strada: ma è un mare di borse, ha detto Perry quando si sono incontrati per la prima volta, di una riprogettazione del piano terra del negozio che era stata completata poco prima che Perry prendesse il comando. È davvero Barneys?



Horyn ha anche parlato con Gene Pressman, il cui padre, Fred, ha trasformato il discount di abbigliamento maschile in quel piccolo faro di lusso esperto negli anni '70. Era quell'eredità che Gene ha costruito negli anni '80 e '90 con suo fratello Bob. Gene era comprensibilmente sensibile alla discussione del negozio, ma disse a Horyn: Se avessi di nuovo un negozio, non avrei finestre. Le mie finestre starebbero guardando nel negozio. Perché ho chiuso con le finestre alla moda. Non c'è nient'altro che puoi fare. Penserei all'energia dall'interno, alla creazione di ambienti, al vedere persone sexy.