Il miglior gioco VR è quello che probabilmente non sarai mai in grado di giocare

Star Trek: Bridge Crew è ridicolmente divertente ma anche molto improbabile per cui riunire amici.

Ricordi quando è uscito per la prima volta l'iPhone e, con il senno di poi, è stato un po' zoppo per un po'? Non c'erano app da scaricare, nessun fantastico filtro Instagram e non potevi nemmeno accendere la luce del telefono per usarla come torcia. Come ogni nuova tecnologia, gli smartphone hanno impiegato un po' di tempo prima che le persone capissero come farci fare cose interessanti. I giochi di realtà virtuale sono un po' in quello spazio ora. Non c'è una grande varietà nel procedimento: è fantastico per i giochi horror, piuttosto interessante per i puzzle e nauseante per i giochi sparatutto, ma soprattutto, i produttori di giochi stanno lavorando attivamente sulle cose. Quindi, ovviamente, un gruppo di loro ha deciso di ricreare Star Trek . (Ci sono, probabilmente, interi rami della scienza e della tecnologia che possiamo ringraziare le persone intelligenti che cercano di ricreare Star Trek per.) Hanno finito per creare uno dei giochi VR migliori e più freschi a cui abbia mai giocato. Inoltre, non credo che potrò mai giocarci di nuovo.

Fuori questa settimana, Star Trek: Bridge Crew permette a te e ad altri tre amici di prendere il comando dell'U.S.S. Aegis, un'astronave della Federazione uscita direttamente dalla classica serie TV. Ti metti le cuffie e dopo esserti assicurato che tutto funzioni... colpa! —sei un ragazzo o una ragazza di Star Trek! Con mani davvero strane. Seriamente, le tue mani sono strane in questo gioco.



Ci sono quattro ruoli da ricoprire: Capitano, Timone, Ingegneria e Tattico. Ci vuole un po' di tempo per capire ogni ruolo e cosa fa/se ti piacerà, ma ognuno si riduce principalmente a prestare attenzione alla parte della nave di cui sei responsabile, mantenendo i tuoi compagni di squadra informati della sua stato e premendo i pulsanti con convinzione per salvare il culo dell'equipaggio con il tuo acume tattico estremamente vitale. C'è sicuramente una curva di apprendimento, ma una volta completata, lavorare insieme come una squadra è davvero dannatamente soddisfacente.

Ti senti anche un enorme idiota. Non a causa del Star Trek -ness di tutto, ma perché indossi questa grande vecchia visiera e le cuffie e urli comandi a persone che probabilmente non sono nella stanza con te. Amplifica di almeno il doppio la sensazione intrinsecamente sciocca di prepararsi per una sessione VR, ma alla fine quell'imbarazzo iniziale svanisce perché Star Trek: Bridge Crew è davvero dannatamente bello . È anche estremamente improbabile giocarlo nella sua forma migliore, con altri tre umani con cui sei amico, perché le probabilità di avere tre amici che anche avere visori VR sono estremamente sottili. Ascolta, scrivo di queste cose per lavoro e forse ho un amico che conosco ha un visore VR. Buona fortuna anche a giocare con tutti nella stessa stanza, il che richiederebbe più Playstation e TV (se stai giocando tramite Playstation VR, che è la configurazione più semplice da avere).