L'albero genealogico borbonico

Il 95% del whisky bourbon proviene dal Kentucky, ma quello che non ti diranno è che da Maker's a Jim Beam a Wild Turkey, ogni goccia proviene da una manciata di distillerie aziendali conglomerate

Questa immagine può contenere trama e diagramma

Questo grafico mostra le principali distillerie operanti in Kentucky, Tennessee e Indiana, raggruppate orizzontalmente per proprietario aziendale, quindi suddivise per distilleria. Ogni albero mostra il tipo di whisky prodotto e le varie espressioni di ogni stile di whisky o mash bill, nel caso dei bourbon. Ad esempio, Basil Hayden's è una versione più invecchiata di Old Grand-Dad, ed entrambi sono prodotti alla Jim Beam Distillery. Alcuni di questi sono imprecisi. Buffalo Trace ha due banconote di bourbon mash, ma non è noto quale dei suoi numerosi marchi sia composto da ciascuna, quindi questa è un'ipotesi approssimativa basata sui commenti online. Willett, già solo imbottigliatore come Kentucky Bourbon Distillers, da circa un anno distilla il proprio prodotto; Includo i marchi che imbottiglia da altre fonti per riferimento. Le età sono tratte dalle dichiarazioni di età pubblicate, se esistono; in caso contrario, i marchi sono stati tracciati nell'area generale a cui immagino appartengano.

...E 5 cose che puoi imparare da esso:



cosa macchia di più i tuoi denti

Buffalo Trace Mash Bills

Cominciamo con le basi: un mash bill è la ricetta dei cereali usati per fare il whisky. Tutto il bourbon è almeno il 51% di mais; il resto può variare. La maggior parte delle grandi distillerie del Kentucky producono tre tipi di bourbon mash, uno aromatizzato con segale, uno aromatizzato con un po' più di segale e un terzo aromatizzato con grano, e sviluppano prodotti diversi facendo invecchiare quei tre mash bill per soddisfare vari gradi e punti di prezzo . A Buffalo Trace, queste tre banconote di bourbon mash e una ricetta di whisky di segale diventano almeno 15 etichette e molte varianti di riserva e a rilascio limitato all'interno di tali etichette. A leggere quelle etichette, difficilmente si immaginerebbe che la Blanton's Distilling Company, WL Weller and Sons e la Old Rip Van Winkle Distillery siano tutti nomi fantasiosi per la stessa distilleria, Buffalo Trace, che distilla 60.000 galloni di mosto in distillato sfuso in un continuo ancora. Mentre le quattro banconote di mosto contribuiscono al sapore, la differenziazione più significativa tra i marchi avviene nel magazzino, dove il tipo di costruzione, il posizionamento all'interno del magazzino e la durata dell'invecchiamento hanno un impatto maggiore sullo spirito finito.



Jack Daniel's e il processo della contea di Lincoln

Jack Daniel's è stato avviato dal suo omonimo distillatore nel 1870 ed è ora il whisky americano più venduto al mondo. Jack Daniel's è un whisky del Tennessee, che si differenzia dal bourbon solo in quanto è prodotto nel Tennessee e filtrato attraverso carbone d'acero prima dell'invecchiamento, un metodo noto come Lincoln County Process. Questo gli conferisce un carattere di legno più forte rispetto al bourbon invecchiato per lo stesso periodo di tempo. Jack Daniel's soddisfa i criteri per essere chiamato bourbon, ma i contrarian del Tennessean molto tempo fa hanno optato per la distinzione del Tennessee Whisky, che non è ancora una categoria riconosciuta a livello federale. La legge statale ora impone ai nuovi distillatori del Tennessee di utilizzare il Lincoln County Process, anche se Pritchards, che produceva Tennessee Whisky senza di esso prima della legge, viene approvato. Dal punto di vista di un distillatore artigianale, il filtraggio del carbone è un po' un imbroglio, poiché rende il sapore del whisky un po' più maturo di quanto non sia; ma lo fanno da 140 anni, quindi è difficile sostenere che lo stiano facendo male.



Ci sono solo due Tennessee Whisky 'commerciali' ampiamente distribuiti. George Dickel è l'altro.

le scarpe da ginnastica più comode per gli uomini

Non riesci a trovare Pappy? Vai per Weller

Pappy Van Winkle è spesso descritto da bevitori colti e non come il miglior bourbon sul mercato. È certamente invecchiato più a lungo della maggior parte dei bourbon premium e ha guadagnato un seguito quasi isterico di persone che si affannano per ottenere una delle pochissime bottiglie che vengono rilasciate ogni anno. Dei bourbon a lunga stagionatura, sembra essere invecchiato molto dolcemente di anno in anno, e questo lo consiglia enormemente. Ma se tu, come la maggior parte delle persone, non riesci a trovare Pappy, prova W. L. Weller. C'è una varietà di 12 anni che vende al dettaglio per $ 23 dietro l'angolo. Pappy 15 anni vende per $ 699- $ 1000 anche se è lo stesso liquido del Pappy (stesso mash bill, stesso spirito, stessi barili); l'unica differenza è che ha 3 anni in meno.



Il Rickhouse di un anno di Willett

La Willett Distillery, a Bardstown, è anche conosciuta come Kentucky Bourbon Distillers. Tecnicamente è sulla pista delle distillerie artigianali in Kentucky, anche se deve certamente essere la distilleria artigianale con la più grande capacità produttiva del paese. La famiglia Willett produceva bourbon dal 1850 e ufficialmente come azienda dal 1935, fino alla crisi petrolifera degli anni '70, quando la distilleria si convertì alla produzione di carburante-etanolo. Quando i prezzi del greggio si stabilizzarono, la famiglia abbandonò la distillazione e l'impianto servì solo come impianto di imbottigliamento per whisky provenienti da altre distillerie. L'anno scorso, la generazione più giovane della famiglia ha costruito una nuova distilleria con una colonna di rettifica da ventotto pollici e un nuovo duplicatore di alambicchi di Vendome. Willet ha riempito uno dei suoi vecchi ricoveri con il suo primo anno di produzione e gradualmente aumenterà le scorte del proprio distillato. Il cane bianco del nuovo allestimento è eccellente, luminoso e burroso.