Il fascino cesellato di Kevin Bacon

Un minuto di New York con l'onnipresente e amato attore che continua a trovare una nuova attrezzatura.

Il pomeriggio che Kevin Bacon ha pianificato per noi due sembra uscito da un film di Nora Ephron. Ci incontriamo nell'atrio in marmo del suo condominio a Central Park West, dove un simpatico portiere si toglie il berretto mentre usciamo, facciamo una lunga passeggiata attraverso Central Park, lungo un sentiero dove Bacon sa che i fiori di ciliegio sono in fiore, e finiamo per bevendo martini sporchi al Leopard, il rinnovamento della tovaglia bianca del Café des Artistes, che serviva personaggi del calibro di Marcel Duchamp e Rodolfo Valentino. È tutto così classico, così svenuto, rat-a-tat vecchia New York, che comincio a chiedermi se Bacon ed Ephron abbiano mai lavorato insieme. Non l'hanno mai fatto, ma secondo The Oracle of Bacon, un goffo sito web in stile GeoCities che, dal 1996, calcola le connessioni arteriose dell'attore con altri attori a Hollywood, sono solo tre gradi di distanza (una catena ha Carrie Fisher e Meg Ryan in mezzo).

Kevin Bacon in piedi accanto a uno specchio

Giacca, $ 6,595, Pantaloni, $ 1,195, di Giorgio Armani / Canotta, $ 40 (per confezione da tre), di Calvin Klein Underwear / Belt, $ 495, di Saint Laurent di Anthony Vaccarello / Occhiali da sole, $ 440, di Ahlem / Watch, $ 8,600 di Omega / collana, $ 265, anello, $ 395, di David Yurman



Kevin bacon cammina su un tetto bagnato

Cappotto, $ 2.950, e pantaloni, $ 1.340, di Haider Ackerman / Boots, $ 1.095, e occhiali da sole, $ 330, di Giorgio Armani



Quando entriamo nel Gattopardo, il maître lo saluta come un vecchio amico. Bacon chiede il tavolo che gli piace, in fondo, oltre gli elefanti murales impressionisti, oltre lo scintillante bar di quercia. Un cameriere cerca di offrirgli qualche altro tavolo di prugne, ma lui rifiuta tutti, come un riccioli d'oro sale e pepe. A 61 anni, Bacon irradia una confortante fiducia. È a suo agio nel chiedere ciò che vuole nel tipo di posizione tesa che metterebbe a disagio la maggior parte delle persone.



Il Leopard potrebbe essere uno stabilimento preferito per le giacche, ma Bacon è arrivato come se fosse un bar per immersioni, in jeans neri, stivali neri, giacca di pelle nera e berretto da baseball nero. Ha dei baffi selvaggi e ispidi, cresciuti per la sua nuova serie Showtime, città in collina, un dramma poliziesco prodotto da Ben Affleck ambientato nella Boston dei primi anni '90. Bacon interpreta Jackie Rohr, un agente dell'FBI brizzolato e dalla bocca sporca che potrebbe provenire direttamente da un film dei fratelli Coen. Città in collina è uno spettacolo poliziesco, anche se più incentrato sulla corruzione e sull'ambizione che sull'ignobile illegalità. Il crimine non è una parte importante di questa cosa, dice Bacon. Questo script mi ​​ha ricordato French Connection, Serpico, Dog Day Afternoon, The Deer Hunter.


Orologio:



Kevin Bacon scompone i suoi personaggi più iconici

I punti di confronto possono sembrare alti, ma segnalano il tipo di personaggi complicati che vuole interpretare. Bacon si considera esclusivamente un caratterista. Certo, ha recitato in a piede libero quella volta, 35 anni fa, e lo trasformò per un momento in un idolo adolescente dai capelli piumati, ma a un certo punto decise che non aveva alcun interesse a lungo termine nei successi da headliner. Un protagonista è un uomo che, non importa, dice. Gli dai le tre G, che sono la pistola, la ragazza e la buona illuminazione: quell'uomo sarà eminentemente guardabile. Vorrai vedere tutto quello che fa quella persona. Quello non sono io.

Dì quello che vuoi del concetto delle tre G (l'ho inventato io, poco fa, dice con un sorriso, quando gli dico che è intelligente), la famigerata ubiquità di Bacon in tre decenni a Hollywood è sorprendente, se non altro perché ha tenuto il posto a distanza di tempo da anni. Non ha mai voluto vivere a Los Angeles. E così lui e sua moglie, l'attore e regista Kyra Sedgwick, che si sono sposati nel 1988, hanno cresciuto i loro due figli, Travis e Sosie, a New York City. Sia Bacon che Sedgwick, come mi dice, si sono definiti non andando mai all-in su Hollywood, evitando tutto questo.