Le chiavi del proprietario del club Richie Akiva per una festa di successo

Da 1Oak a Up&Down, Akiva conosce la vita notturna. (Basta chiedere a Leo, Rihanna, Naomi Campbell e praticamente a tutti gli altri.)

Se ti piace fare festa e sei abbastanza attraente da appannarti uno specchio, è probabile che tu sia stato a 1 OAK o Up&Down, i locali notturni di Richie Akiva, che sono sparsi tra New York, Las Vegas, Los Angeles e Messico. O forse sei stato in uno dei suoi club pop-up a Miami, Cannes o in qualsiasi altra città dove i DiCaprio e le Rihanna del mondo vanno a rovesciare Moët e vibrare sui divanetti. Ciò che mi distingue dagli altri nel mio lavoro è che so come mettere insieme le persone giuste, dice Akiva. Puoi andare in un club che ha lo stesso DJ, le stesse persone, ma ti sembrerà diverso. Sono un conduttore. Faccio la festa accadere.

come rimuovere definitivamente i peli sulla schiena
L'immagine può contenere Club Human Person Night Club Night Life Rihanna Madonna Bar Counter and Pub

Madonna e Rihanna festeggiano all'Up&Down di New York



Getty Images



Uno spazio ben progettato, la musica giusta, abbondanti quantità di alcolici di prima qualità: tutte queste cose sono importanti per il redditizio business di Akiva. Ma la cosa che conta davvero sono le sue relazioni, e se la rubrica dell'iPhone di Akiva fosse mai compromessa, probabilmente farebbe esplodere metà della lista A dell'industria dell'intrattenimento. Perché la parte più importante dell'essere il grande conduttore della vita notturna è essere il suo miglior responsabile delle relazioni. E Akiva può sopportare di avere Kate Moss, J.Lo, Bieber, una manciata di Hadid, un gruppo di Kardashian - e tutti gli ego che lo accompagnano - sotto lo stesso tetto.



Se non hai esattamente un Rolodex per rivaleggiare con quello di Harvey Weinstein, potresti chiederti come tutto questo si applica a te. Bene, quando si tratta di relazioni, devi concentrarti sul gioco lungo, non sulla leva rapida. Per Akiva, questo significa non trattare gli A-listers come vacche da mungere. Non sto solo cercando i soldi e il servizio di bottiglia, dice. Alcuni club permetteranno a 15 ragazzi uncool di comprare un tavolo accanto a Jay Z, e questo rovinerà il flusso. Preferirei regalare quel tavolo a dei ragazzini skater senza soldi.

Questa immagine può contenere pubblico folla persona umana e illuminazione

La festa di compleanno di Akiva al 1 OAK di Los Angeles



Getty Images

Quindi è la più grande merce della vita notturna, essere cool? Sex appeal, risponde Akiva. Non voglio essere sciovinista, ma il sesso vende. Tutti escono di notte per scopare, incontrare una ragazza o un ragazzo, o trovare il loro futuro marito o moglie. E quando vedi Akiva allo stato brado, che rimbalza per il centro di Manhattan o Art Basel Miami o dovunque, ha un campo di forza di modelli con le gambe lunghe che lo orbitano. (Akiva after dark è fondamentalmente un pop-up di 1Oak ambulante.) Ed è allora che la nostra intervista viene interrotta da una telefonata.

[ L'iPhone squilla. ] Aspetta un secondo, sono Naomi Campbell, dice Akiva con voce professionale. Ehi Ni, dice, la sua voce ora rilassata e familiare. Sto facendo questa cosa... Quando è finita la tua fisioterapia? Oh va bene. Ti chiamo tra un'ora. Ti amo. E poi finisce il suo pensiero come se tutto fosse normale. Ma per Richie Akiva è normale. In effetti, creare un mix interessante e mettere in fila le persone è l'attività di famiglia. Mio padre e mio zio avevano negozi di abbigliamento nel South Bronx negli anni '80, dice Richie. Erano famosi per avere le file in fondo all'isolato per le ultime sneakers. Ero al registratore di cassa, a guardare Biz Markie che dava autografi e comprava scarpe da ginnastica. Mi ha appena fatto qualcosa.

Unire i mondi - mettere i fantastici ragazzi dell'arte accanto ai modelli accanto a Kanye - è normale anche per Akiva, perché, come dice lui, è cresciuto su quattro lati del recinto. Era un ragazzo della scuola preparatoria che faceva graffiti e hip-hop, con amici di alcune delle famiglie più ricche di New York e di alcune delle più povere. Akiva una volta ha firmato per l'etichetta di Prince come rapper e in seguito ha creato una società di magliette cult che è stata scritta su Vogue. Infatti, nell'88, all'età di 21 anni, era sulla copertina della rivista New York solo per essere un ragazzo figo che organizzava le migliori feste. Quindi, se ti trovi a 1Oak, cercando di ottenere Beyoncé sul tuo snapchat o raccogliendo abbastanza coraggio liquido per parlare effettivamente con la bomba 6'-2 accanto a te, sappi che non sei entrato per caso. Fai parte del design. Parte della magia.