Diario di una matricola del Congresso di Colin Allred, vol. 1

Colin Allred, un neoeletto rappresentante del Texas, discute la sua transizione da candidato eccitante a membro del Congresso.

Colin Allred è una di quelle persone il cui curriculum spinge i genitori di tutto il mondo a ricordare ai propri figli, indipendentemente dall'età effettiva dei loro figli, che hanno davvero bisogno di mettere insieme le loro vite. Il neoeletto rappresentante del 32° distretto congressuale del Texas, che comprende parti di Dallas e dei suoi sobborghi settentrionali, Allred ha terminato la scuola di legge meno di cinque anni fa, nel 2014, e poi si è unito allo studio legale elettorale di uno studio a Washington. Ha lasciato nel 2016, quando il presidente Obama lo ha nominato per una posizione nell'ufficio del consiglio generale presso il Dipartimento per l'edilizia abitativa e lo sviluppo urbano degli Stati Uniti.

Tutto questo è arrivato dopo una carriera di quattro anni nella NFL con i Tennessee Titans, che firmarono Allred nel 2007 come free agent non scelto dal Baylor. Geme un po' quando gli chiedo del cliché calcistico più imbarazzante che ha sopportato da quando ha lanciato la sua carriera politica. Penso che uno dei primi articoli fosse tipo 'L'ex linebacker cerca di SACCHEGGIARE un seggio al Congresso' o qualcosa del genere. Sospira. Ero tipo, è davvero brutto.



Mentre l'amministrazione Obama volgeva al termine, lui e sua moglie, Alexandra Eber, decisero di tornare nella sua città natale di Dallas, dove la sua famiglia vive ancora oggi. Non sapevamo esattamente cosa avremmo fatto, mi dice. Ero piuttosto sfinito. Ma ad aprile, Allred ha annunciato un'offerta per diventare il primo rappresentante democratico del distretto dalla sua creazione nel 2003, e un mese dopo ha vinto le vivaci primarie a sette. A novembre, ha mandato in pensione Pete Sessions, presidente repubblicano in carica da otto mandati, nientemeno che presidente del potente Comitato per le regole della Camera.



Mentre Allred è uno dei tanti giovani democratici promettenti che hanno contribuito a spingere il partito alla sua maggioranza nel 116° Congresso, le loro vittorie non sono solo note a piè di pagina di quel risultato. Perché una volta che l'euforia indotta dalla notte delle elezioni svanisce, Colin Allred, un avvocato di 35 anni senza precedenti esperienze come funzionario eletto, ha meno di due mesi per passare da nuovo arrivato politico dal volto fresco a un onesto. Dio membro del Congresso che ha il compito di rappresentare gli interessi di circa 763.452 persone a Washington, un compito per il quale non esiste un manuale.



Nelle prossime settimane parleremo con Allred di come funziona davvero questa transizione e delle sue esperienze durante quelle prime settimane critiche in carica, mentre si propone di imparare tutte le piccole cose che sono parti importanti dell'essere un politico ma che nessuno si siede mai a insegnarti in modo semplice e ordinato. Le elezioni sono molto divertenti quando vinci! Si tratta di tutto ciò che accade dopo.


Colin Allred presta giuramento al Congresso

Chip Somodevilla