In difesa di Spider-Man 3

L'ultimo film di Spider-Man di Sam Raimi era un po' un disastro, tutto sommato, ma il film che voleva essere sarebbe stato fantastico.

Ecco una storia vera a cui penso a volte. Un paio di anni fa, stavo intervistando Sam Raimi per il lancio di Ash contro Evil Dead . Abbiamo iniziato a parlare Uomo Ragno , e gli ho detto che mi piaceva Spider-Man 3 . Abbassò lo sguardo a terra, emise un profondo sospiro e disse: 'Sì. Tu e mia madre».

Bene, Sam, è ancora vero. io fare piace Spider-Man 3 —e 10 anni dopo la sua uscita originale, sono ancora felice di difenderlo. Mentre le riprese calde vanno, questa è più vicina a tiepida. Non sto sostenendo che Spider-Man 3 è il miglior film di supereroi di tutti i tempi, o anche che è il migliore Uomo Ragno film. È chiaramente il peggiore di quelli realizzati da Raimi. Ma continuo a pensare Spider-Man 3 è stato ingiustamente trascurato e criticato per tutte le ragioni sbagliate. (Onestamente, quella sequenza di balli in strada è un esplosione .) Gran parte del film è buono e le parti cattive sono ancora interessanti. Per lo meno, prenderò un pasticcio avvincente come Spider-Man 3 su un ricostruito dai numeri come il Incredibile uomo Ragno franchising ogni giorno.



Questa immagine può contenere Make Out, Human, Person, Clothing e Apparel

di Chad Kroeger Uomo Ragno Canzone: L'ultimo sussulto in un'era gloriosa di colonne sonore di film

Non fingere di non conoscere tutte le parole di 'Hero'.

Spider-Man 3 inizia con un montaggio dei titoli di testa che riassume le trame dei primi due film. È un gesto inutile, i primi due Uomo Ragno film ha incassato 1,5 miliardi di dollari in tutto il mondo , quindi è lecito ritenere che la maggior parte degli spettatori li conoscesse, ma evidenzia quanto Raimi abbia insistito nel trattare tutti e tre i suoi Uomo Ragno film come un'unica storia continua. Questo è più insolito di quanto possa sembrare. Il Marvel Cinematic Universe è orgoglioso di essere una storia massiccia e interconnessa, ma è comunque abbastanza facile suddividere i film in parti discrete. (Pensa, ad esempio, all'impatto più ampio degli eventi di Uomo di ferro 2 avuto nell'MCU, se riesci a ricordare gli eventi di Uomo di ferro 2 — e capirai cosa intendo.)



amici con benefici a 40 anni

L'approccio densamente intrecciato di Raimi a Uomo Ragno presenta anche alcuni problemi. Uno di Spider-Man 3 I più grandi passi falsi di Harry arrivano presto, quando Harry Osborn, che nell'ultimo film ha scoperto che Peter Parker era Spider-Man, e quindi una sorta di assassino di suo padre, sviluppa brevemente un'amnesia e dimentica che Peter è di nuovo Spider-Man. È la soluzione più pigra possibile al problema e uno sforzo trasparente per ritardare il più a lungo possibile il grande scontro tra Peter e Harry. (È anche, come molti di Spider-Man 3 svolazzi più eccentrici, una soluzione inutilmente contorta a una storia che potrebbe non essere nemmeno essere un problema. Non è altrettanto plausibile che Harry ritardi nell'affrontare Peter perché si sente un po', sai, conflittuale sull'omicidio del suo migliore amico?)

Ma mentre Raimi aveva costruito un cubo di Rubik di narrazioni da sviluppare da Spider-Man 3 , aveva anche sviluppato un mondo con una densità e una storia che pochi franchise di supereroi indipendenti possono rivaleggiare. Ci sono momenti in Spider-Man 3 —come Peter che bacia spensieratamente Gwen Stacy in una conferenza stampa pro-Spidey, in un'eco del leggendario bacio a testa in giù del primo Uomo Ragno , o il clamoroso ritorno al cimitero dove fu sepolto Norman Osborn alla fine di Uomo Ragno per il funerale di Harry, quel commercio di immagini e momenti potenti che sono stati coltivati ​​anni prima. Anche i personaggi minori - il padrone di casa di Peter e sua figlia, il maggiordomo di Harry Osborn e l'assistente di J. Jonah Jameson (interpretato da una Elizabeth Banks pre-fama) - sono trattati generosamente dal mondo pieno di vita di Raimi. Se Spider-Man 3 a volte si attorciglia in nodi per tenere insieme la sua storia, è solo perché in realtà ci è voluto del tempo per costruire un universo pieno di personaggi complicati e conseguenze reali.