Dwyane Wade è un presentatore di giochi ora

Il tre volte campione NBA parla di 'The Cube', del motivo per cui si è unito al gruppo di proprietà degli Utah Jazz e di come LeBron James alla fine gli ha fatto mangiare pesce.

È stato un grande anno per Dwyane Wade: è diventato un proprietario di minoranza degli Utah Jazz, è un appuntamento fisso negli spettacoli di basket pre-partita di TNT, e ora il futuro Hall of Famer e NBA Finals MVP è l'ospite di un nuovo game show su TBS chiamato Il cubo , che debutterà questa settimana il 10 giugno. Il cubo mette squadre di due giocatori all'interno di una scatola di plexiglass, dove vengono date nove vite per completare sette sfide, ognuna del valore di più denaro, con un premio finale di $ 250.000. I concorrenti non stanno solo cercando di diventare ricchi: in un episodio, ad esempio, un duo ha bisogno di soldi per rinnovare una palestra di basket per giovani a rischio in Texas.

Wade si sedette con tinews per spiegare perché praticare sport professionistico è un'ottima preparazione per la TV, come spera di aiutare più neri ad apprezzare lo Utah e come LeBron James gli ha fatto mangiare pesce per la prima volta.



tinews: Come ha fatto? Il Cubo iniziare? La gente dice che è un'imitazione di uno spettacolo britannico, Cubo da un milione di sterline .



Dwyane Wade : È arrivato dal Regno Unito! Ho la mia società di produzione che ho avviato quando sono andato in pensione. Durante la pandemia stavamo solo cercando contenuti che potessero davvero portare un po' di gioia e unione. Abbiamo visto l'opportunità di adattare un fantastico gioco televisivo che ha avuto successo nel Regno Unito, giunto alla sua dodicesima edizione. L'abbiamo fatto. Ne sono il produttore esecutivo. E, a un certo punto, erano tipo, aspetta, perché non lo ospiti? Ed ero tipo, Mmmm, non proprio quello che voglio fare! Ma, ovviamente, alla fine ho finito per farlo. Stiamo cercando di mettere il nostro giro e i nostri piccoli dettagli nel nostro spettacolo.



Perché hai premiato la gioia e la felicità?

Amico, voglio dire... perché no? Giusto? La vita è dura. La vita è già abbastanza dura. Per tutti noi. Ogni giorno ti svegli e ci sono sfide nella vita che sono difficili e ognuno affronta le proprie. E così: se la vita sarà abbastanza dura, dobbiamo trovare la gioia, dobbiamo trovare la felicità in giorni, minuti, momenti e ore. Come dici tu, amico: è un premio. È un must. Se non riesci a trovare la gioia, se non riesci a trovare la felicità, allora non ho bisogno di essere intorno a te, o in quello spazio. Perché per me è di questo che si tratta.



Ok, ma come conduttore televisivo, amico? Hai detto che non volevi nemmeno essere un conduttore televisivo! Quindi cosa ti ha fatto passare a questo?

Sai cosa amico, Tyler, io non... non ne ho idea, amico! È come se a volte fai le cose solo perché le porte si aprono. A volte ci entri ed è scomodo e non è qualcosa che forse avresti pensato di fare. Ma a volte devi anche dargli una possibilità. Ad esempio, ho sempre detto che non avrei mai mangiato pesce. Ho pensato, Ew! È brutto! Non mangio mai pesce! E sono un bugiardo perché mangio pesce più di ogni altra cosa al giorno d'oggi.

Avevo paura di [ospitare lo spettacolo] perché non sapevo se potevo. Non ho mai ospitato prima. Ma ho visto Steve Harvey farlo, ed è un comico, quindi sembra facile. Ho visto Wayne Brady farlo. Ho visto tutte queste persone ospitare e non avrei mai pensato di essere uno di loro. Ma ho trovato qualcosa che mi avrebbe permesso di essere me stesso e quindi di poter aiutare, si spera, anche le comunità e le famiglie.