Earth to André 3000: l'icona degli OutKast parla della vita dopo Hey Ya!

A parte alcune apparizioni di ospiti di livello geniale e un tour di reunion degli OutKast nel 2014, l'iconoclasta rap André Benjamin è stato nella sua lontana orbita negli ultimi dieci anni o giù di lì. Qui, Tinews Style entra in contatto con 3 Stacks per parlare di quello che ha fatto da Hey Ya! primo colpo.

Se sganciano la bomba, hai 20 minuti per arrivare qui, dice André 3000. Avremo bisogno di un sacco di acqua per farcela per due settimane. Siamo nel seminterrato del terzo piano del condominio di André Benjamin nel centro di New York. André mi dice che per sopravvivere a un evento nucleare, devi essere a tre piani sottoterra e devi rimanere fermo per due settimane mentre i venti puliscono l'aria tossica. La sua ragazza ha esaminato la cosa e questo seminterrato è registrato a prova di bomba atomica o qualcosa del genere: è un rifugio legittimo. Quindi, se le cose si fanno frenetiche tra Donald Trump e Kim Jong-un, o se Indian Point inizia a sciogliersi... festeggia a 3000's place.

Abbiamo appena terminato una lunga sessione di colloquio in un parco vicino e ho chiesto se potevo vedere questo spazio: André paga un piccolo affitto extra per accedere a uno dei magazzini lunghi e stretti quaggiù. Non ci tiene molto, però: c'è un enorme poster arancione di John Coltrane sulla parete di fondo e vari strumenti in giro. Si è fatto un obiettivo di vita padroneggiarne uno, anche se non dirà quale. Se provi a sottolineare che André 3000 ha già padroneggiato una disciplina musicale molto specifica (vale a dire: il rap), devierà e dirà che non si è mai sentito un rapper forte. Il che significa che André 3000 è su tutti top-five lista - tranne il suo.



L'immagine può contenere abbigliamento per persona umana e dito

Cappotto, $ 8,450, di Berluti / T-shirt personalizzata di André 3000 Benjamin / Cappello blu tutto suo





André e io ci siamo incontrati una manciata di volte nelle ultime settimane per elaborare i dettagli di questo Tinews Style progetto, ed è sempre un'esperienza. Si è presentato per una conversazione nell'atrio del Mercer Hotel muovendosi lentamente e tenendo in mano un sacchetto di plastica CVS. Pensavo si fosse fatto male al ginocchio, ma si è scoperto che si muoveva con cautela perché stava provando una forte nausea. Aveva la borsa con sé nel caso avesse dovuto vomitare.

Il piano quel giorno era parlare del suo guardaroba per il nostro servizio fotografico. All'età di 42 anni, André non ha voglia di travestirsi. Sono finiti i giorni in cui indossava gambali e spalline da football: vuole solo essere se stesso. Di recente ha iniziato a indossare un'uniforme quotidiana: una maglietta a maniche lunghe Anita Baker o Phyllis Hyman, una collana di perline, pantaloni neri di Rick Owens o jeans vintage schizzati di vernice, Tretorn spaiati (uno nero, uno denim) o Adidas Sambas, e un berretto di maglia arancione gli arrotolò sulle orecchie e si inclinò un po' sulla sua cupola, come quello di Marvin Gaye. Con questo in mente, André ha presentato un'idea con cui stava giocando: e se disegnasse la sua linea di magliette di Anita Baker? Indossava le magliette insieme alla sua nuova linea di firma Tretorn (e il nuovo set di denti d'oro che aveva recentemente realizzato in un mercatino delle pulci di Atlanta). Poi, dopo le riprese, avrebbe effettivamente intonazione la linea di magliette ad Anita Baker stessa per vedere se avrebbe lasciato che i suoi disegni diventassero il suo merchandising ufficiale. Quindi ho detto: facciamolo.