Eustace Conway vuole andare in pensione. Riuscirà 'The Last American Man' a trovare il suo sostituto?

Per oltre trent'anni, Eustace Conway - conservazionista, costruttore, uomo fuori dal tempo - ha pensato di salvare l'America dalla modernità. Ha vinto la modernità. Allora dove lo lascia?

salverò il mondo, Me lo dice Eustace Conway. Vedo la luce e la indicherò.

La luce sarebbe carina. Sono i primi di agosto del 2020 e il buio pesto sulla veranda sul retro di Eustace si affaccia su Boone, nella Carolina del Nord. È rurale, oscuro del sud: il tipo che mi fa pensare che le luci sbiadite di Wal-Mart non siano solo in fondo alla strada, oscurando le stelle che non so di non poter vedere. Il tipo che mi costringe a prendere appunti a lume di candela e Leslie, la governante di Eustace, ad appoggiare una pentola di brodo di pollo direttamente sul mio registratore. Ma Eustachio si riferisce a una luce di tipo diverso: la luce stessa della salvezza umana, intravista dal suo io più giovane. Ora ride della sua ingenuità. Per favore .



lui era salverai il mondo, ricordi? Mentre il ventesimo secolo si avvicinava al ventunesimo, Eustachio cercò di guidarci invece nel diciassettesimo. Nel 1987, ha fondato la Turtle Island Preserve, ora più di 1.000 acri di natura incontaminata degli Appalachi meridionali, che funge da fattoria preindustriale e centro educativo. Voleva portarci con sé, ospitando innumerevoli persone in campi, stage annuali, workshop basati sulle competenze e fine settimana di volontariato. Ha assunto quel mantello sfuggente che tanti hanno davanti a sé: insegnare di nuovo all'umanità come convivere con la natura piuttosto che ucciderla. Le lezioni di ringhio degli scoiattoli, ricerca di cibo e costruzione del fuoco venivano insegnate insieme a quelle sull'onore, la frugalità e l'umiltà. Elizabeth Gilbert ha raccontato questa missione nel suo 1998 articolo di Tinews e la biografia del 2002 su Eustace, battezzandolo l'ultimo uomo americano. Il titolo rimase ed Eustace ottenne una sorta di status di eroe popolare. Ha spronato i molti che si sono riversati nella sua programmazione annuale per creare isole proprie: sacche di rifugio morale ed ecologico in un oceano di vizio e sprawl.



Ma i mari continuavano ad alzarsi. Ho lavorato tutta la mia vita cercando di svegliare le persone in tempo, dice Eustace. Ma sto fallendo.



Eustace Conway vuole andare in pensione. Può l'ultimo uomo americano trovare il suo sostituto?

Come dice lui, non è per mancanza di tentativi. Per costruire e commercializzare la Preserve, Eustace è stata a disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per oltre 30 anni. Iniziava a lavorare prima dell'alba, abbattendo alberi o allevando fienili o parlando alle scuole o negoziando l'acquisto di un terreno, e continuava fino a dopo il tramonto. Saltava i pasti, dormiva quattro ore a notte e passava mesi senza lavarsi i denti, fare il bagno o cambiarsi i vestiti. Rimandava a cagare fino a quando il lavoro in corso non gli consentiva una finestra perfettamente comoda, disciplinando le sue viscere proprio come uno yogi impara a controllare il proprio respiro. Paragona il pedaggio di Turtle Island al disturbo da stress post-traumatico (non è il primo lavoratore di questa terra che ho sentito fare). Se avessi continuato, dice autorevolmente, il livello di stress mi avrebbe letteralmente ucciso... Non in senso figurato. Mi avrebbe ucciso. sarei morto. Periodo.