Fox News è stato ingannato da una cospirazione di Seth Rich promossa dall'intelligence russa

La teoria della cospirazione sulla morte di Seth Rich, una delle preferite di Sean Hannity, non era solo una voce organica su Internet.

Per un mese solido all'inizio del 2017, Fox News, e in particolare il presentatore Sean Hannity, ossessivamente coperto la morte di Seth Rich, un giovane membro dello staff del Democratic National Committee. C'era una forte possibilità, secondo Hannity, che Rich fosse la persona dietro la massiccia fuga di e-mail del DNC durante le elezioni presidenziali del 2016, e se questo è vero, allora non è vero? molto sospettoso che è stato ucciso per strada poco dopo. Durante una delle sue trasmissioni notturne, Hannity l'ha definita 'la più grande frode, menzogna, perpetrata sul popolo americano dai media e dai Democratici nella nostra storia'.

Questa versione della storia della morte di Rich, la versione che implica fortemente che Hillary Clinton abbia avuto un ruolo nell'uccisione per vendetta di un membro dello staff del DNC, è infondata. In effetti, la Fox è stata costretta a ritrattare i suoi rapporti e persino la famiglia di Rich citato in giudizio Fox , affermando che la giornalista Malia Zimmerman e Ed Butowsky, un frequente ospite di Fox News, hanno inventato intenzionalmente la storia per far sembrare Rich la persona responsabile delle e-mail trapelate.



Sembrava la fine. Ma il caso Rich si rivela molto più deliberato di così. In un ampio nuovo pezzo uscito martedì, Yahoo Notizie riferisce che la storia in realtà è nata come parte di una campagna di disinformazione russa. Per Yahoo News:



Il servizio di intelligence estero russo, noto come SVR, ha diffuso per la prima volta un falso bollettino, travestito da leggere come un vero rapporto di intelligence, sul presunto omicidio dell'ex membro dello staff del DNC il 13 luglio 2016, secondo il procuratore federale degli Stati Uniti che era in carica del caso Ricco. Questo è successo solo tre giorni dopo che Rich, 27 anni, è stato ucciso in quella che la polizia credeva fosse una rapina fallita mentre tornava a casa alla sua casa di gruppo nel quartiere di Bloomingdale a Washington, D.C., a circa 30 isolati a nord del Campidoglio.



Da lì la storia ha iniziato a spuntare su piccoli blog, citando l'intelligence russa. Nel corso dei successivi due anni e mezzo, le organizzazioni dei media di proprietà del governo russo RT e Sputnik hanno pubblicato più articoli suggerendo che Rich avesse fornito e-mail DNC trapelate a WikiLeaks.

Allo stesso tempo, i troll online che lavorano a San Pietroburgo, in Russia, per l'Internet Research Agency (IRA), lo stesso oscuro gruppo che ha condotto l'operazione sui social media russi durante le elezioni del 2016, hanno rafforzato in modo aggressivo le teorie della cospirazione. Account falsi creati dall'IRA, mascherati da cittadini o gruppi politici americani, hanno twittato e ritwittato più di 2.000 volte su Rich, contribuendo a mantenere le false affermazioni sulla sua morte nel flusso sanguigno dei social media, secondo un'analisi di un database della Russia account troll di Yahoo News.