Il nuovo doppio album di G-Eazy The Beautiful & Damned è stato ispirato da Drugs e F. Scott Fitzgerald

Il rapper della Bay Area ci guida attraverso il suo nuovo progetto pieno di colpi di scena 'The Beautiful & Damned', oltre al motivo per cui si pente di aver acquistato quella Ferrari.

Nel La bella e dannata , il secondo romanzo di F. Scott Fitzgerald, Anthony Patch—un uomo mondano e presunto erede di una fortuna—spira da una vita a ruota libera di champagne e feste spensierate con la sua bella moglie egocentrica nell'alcolismo e nel decadimento morale. Una relazione alla fine porta al suo declino mentale e dice alla sua amante una delle citazioni più toccanti del libro:

'Le cose sono più dolci quando sono perse. Lo so, perché una volta volevo qualcosa e l'ho ottenuta. Era l'unica cosa che desideravo disperatamente, Dot, e quando l'ho avuta, si è trasformata in polvere nella mia mano».



Mentre ci addentriamo ulteriormente nel capitalismo in fase avanzata, quel sentimento risuona più profondamente che mai. Possiamo essere finanziariamente a filo mentre sprofondiamo nell'infelicità, contemporaneamente. I problemi di salute mentale e l'uso di droghe sono dilaganti. Abbiamo ottenuto esattamente quello che volevamo e non ha fatto nulla per riempire il vuoto interiore.



Questa è la premessa di at meno metà del terzo album in studio di G-Eazy, La bella e dannata , un progetto a doppio disco intitolato al romanzo di Fitzgerald.



'Ho seguito questa strada di mattoni gialli negli ultimi 13 o 14 anni. All'improvviso finisci qui un giorno e ti chiedi: 'È questo quello che pensavo che sarebbe stato?', dice il rapper e produttore 28enne (nato Gerald Earl Gillum) al telefono mentre si reca a Miami Arte Basilea.

Divise tra i suoi 'angeli' e 'demoni', le canzoni dell'album esplorano sia gli istinti migliori che quelli più bassi dei nativi della Bay Area senza mezzi termini. L'apertura dell'album 'The Beautiful & Damned' dà il tono. Prodotto dallo stesso G-Eazy, è un pezzo urgente ed elegante che trova G che chiede: 'Non sai della fama, cosa mi fa... Hai mai visto un diavolo con un'aureola?'



Pubblicare un album di 20 canzoni nell'era dei tempi di attenzione sempre più brevi è una mossa rischiosa (o un gioco per giocare ai suoi stream Spotify). Ma la sua onestà su canzoni come 'Fly Away', in cui descrive una rottura e il suo abuso di sostanze ('Il mio stile di vita sta sfuggendo di mano, scendo e prendo uno Xan / Ho fatto troppe botte stasera ... Ignorando le telefonate ... non sto provando ad ascoltare un'altra lezione'), è abbastanza avvincente da coinvolgere più dei suoi fan irriducibili. Inoltre, G gioca in modo intelligente assicurandosi che la scintillante lista degli ospiti giochi con la dualità stessa: le starlette richieste dai mondi pop e rap (Halsey e Cardi B) fanno la loro comparsa, così come i favoriti di Bay sia nuovi che vecchi (Kehlani e E- 40).

E per paura che tu pensi che l'album sia un totale abbattimento, non fraintenderlo. Per ogni azione, c'è una reazione uguale e contraria, e anche le benedizioni del successo sono ricche.

Gli alti sono davvero alti,' dice. 'Ho sognato ad occhi aperti il ​​giorno in cui sarei stato in grado di pagare l'affitto con la mia musica, figuriamoci avere una casa e una macchina per mia madre.'


tinews: Hai iniziato questo album con [Fitzgerald's] La bella e dannata in mente?
G-Eazy: Quando inizio a lavorare su un progetto, non so mai veramente cosa voglio che sia. Ho lasciato che si risolvesse da solo. Vado avanti e creo con una mente aperta e vedo dove mi porta. Di solito, a metà del processo, ho una buona sensazione di cosa voglio dire e cosa sto facendo. Era il caso di La bella e dannata . Avevamo fatto circa 40 canzoni o giù di lì. Il mio tecnico e produttore mi ha parlato e ha detto: 'Ok, abbiamo questi due suoni diversi, lati diversi di te. In quale direzione vuoi andare?' Ho risposto con: 'Perché non facciamo un doppio album, sulla dualità di me, la dualità dello stile di vita che ne deriva, gli alti e i bassi? Dividerlo in due esperienze e fare un doppio disco?'