Tinews+A: Martin Lawrence

In 'Bad Boys', la sua sitcom di successo degli anni '90, e rientrando nella vita pubblica per la prima volta dopo anni.

Per chiunque sia vivo e sia attento negli anni '90, Martin Lawrence è un'icona generazionale: un pioniere della commedia nel cabaret e in televisione, dove la sua sitcom Martin ha corso per cinque anni. Lawrence è cresciuto a Washington, DC, ed era un pugile da adolescente, prima di provare il cabaret. Nei primi cinque anni circa della sua carriera, è apparso in Spike Lee's Fare la cosa giusta e lo spettacolo Cosa sta succedendo adesso!! , ed è stato l'ospite originale di Def Comedy Jam. A 54 anni, ha sperimentato picchi intensi (la prima stagione di Martin è stato visto da 11 milioni di persone a settimana) e bassi, inclusa un'esperienza di pre-morte alla fine del secolo scorso. Martin l'ultima stagione è stata nel 1997, dopo che la co-protagonista di Lawrence, Tisha Campbell, ha presentato e poi risolto una causa contro Lawrence, accusato di molestie sessuali e abusi.

Ha rallentato un po' rispetto ai suoi giorni maniacali degli anni '90 e dei primi anni 2000, ma è ancora molto in giro. I suoi ultimi due film sono di Harmony Korine spiaggia bum —in cui è apparso nei panni di un veterano del Vietnam amante dei delfini di nome Captain Wack—e questo mese Cattivi ragazzi per la vita, il terzo capitolo del franchise in cui recita con Will Smith. Ha anche un tour di cabaret in arrivo, a partire dal 31 gennaio, chiamato Lit as Fuck Tour: è dove tiro fuori i fumetti delle giovani superstar di domani e li porto nelle arene e lascio che la folla li veda fare le loro cose, e noi divertiti e basta.



Questa conversazione ha avuto luogo su un campo da basket all'aperto dietro il suo ufficio a North Hollywood, su due sedie da giardino che ha posizionato l'una di fronte all'altra proprio sulla linea di fallo.



tinews: Stavo cercando di capire come porre questa domanda in un modo che non ti avrebbe richiesto tutto il giorno per rispondere. La gente ha parlato di un nuovo Cattivi ragazzi per un decennio. Qual è la spiegazione più concisa del motivo per cui ci è voluto così tanto tempo per essere fatto?
Martino Lorenzo: La sceneggiatura non era giusta. E Will, a suo merito, si è rifiutato di fare il film finché la sceneggiatura non fosse stata corretta. Non sarebbe stato un bel film. Non lo volevamo. Volevamo fare un sequel in cui la gente dicesse: 'Oh, amico, è di questo che sto parlando'. Va solo meglio.'



Sembra che ci sia stato un tempo in cui eri piuttosto stufo delle persone che ti chiedevano quando sarebbe uscito questo film.
Non.

Non?
No, perché ora è qui.



Ok, ma prima che fosse qui, avevo decisamente l'impressione che fosse un argomento dolente per te.
Si. Ma non mi soffermo molto su questo ora. Ma voglio dire, probabilmente a quel tempo, ero tipo, 'Oh, amico.' La gente me lo chiedeva e non avevo risposta per loro. Mi stavo facendo questa domanda. Stavo chiedendo ad altre persone: 'Quando lo faremo?' Stavo chiedendo [al produttore] Jerry Bruckheimer, 'Quando faremo questo film?'

C'è una battuta su questo nel tuo ultimo speciale in piedi, fare il tempo, dove dici se non fanno Cattivi ragazzi presto, dovranno chiamarlo—
Ragazzi tristi, si. E se vedi il film, sono un po' più pesante nel film, quindi sai, è vero. Volevo essere abbastanza in forma per superarlo ed essere in grado di consegnare. Non ho scuse, ma mi sono fatto male alla schiena in uno spettacolo di Capodanno poco prima di noi Cattivi ragazzi , quindi non ho potuto allenarmi o altro per l'intero film. Tutto quello che potevo fare era mangiare. [ Ride ] Era così. Quindi sono contento che abbiamo avuto gli stuntmen, perché fanno un ottimo lavoro.