Per una pelle sana, basta aggiungere... i batteri?

Si scopre che potresti non voler uccidere il 99,99% di tutti i germi. Ecco come avere un microbioma sano sulla tua pelle.

Il marketing per saponi e disinfettanti per le mani usa in genere un linguaggio da terra bruciata, cose come 'Uccide il 99,99% dei germi!' L'idea è: distruggere tutti i batteri. Ma questo potrebbe effettivamente essere un male per te: il modo in cui gli antibiotici disturbano la composizione chimica del tuo corpo. Come il tuo stomaco, la tua pelle ha un delicato equilibrio di batteri chiamato 'microbioma'.

I nostri corpi sono un organismo simbiotico che fa molto affidamento sulla loro relazione con i batteri, dentro e fuori, dice Julie E. Russak, MD, fondatore di Clinica dermatologica Russak . Abbiamo più batteri sulla nostra pelle di quanti ne abbiamo nel nostro corpo.



regali per un ragazzo con cui hai appena iniziato a uscire

Russak afferma che il microbioma cutaneo ci protegge dai patogeni invasivi che causano virus e mantiene la funzione del pH della pelle. (Cioè, impedisce alla pelle di diventare troppo secca o troppo grassa.) Quindi, come possiamo contrastare i batteri cattivi senza eliminare quelli buoni?



Apparentemente alcuni marchi stanno lanciando prodotti compatibili con il bioma che funzionano specificamente per fortificare il microbioma della pelle, come madre sporco , TULA , e persino Clinico . Non contengono necessariamente batteri vivi (anche se alcuni lo fanno); invece, la maggior parte contiene prebiotici, che stimolano le cose buone. Russak cita l'acido lattico come un esempio: aiuta contro l'acne e riduce l'infiammazione nella pelle sensibile, ripristinando così la funzione barriera della pelle, che aiuta con la pelle sensibile e l'eczema, dice.



Ecco un altro modo di vederlo: invece di un approccio antibatterico (uccidi tutto!), questi marchi rafforzano le cose buone in modo che siano abbastanza forti da respingere le cose cattive da sole. (Organizza e resisti!) Un altro modo per supportare il microbioma della pelle è eliminare gli ingredienti che uccidono i microbi buoni nella pelle: questi sono in genere gli ingredienti che preservano un prodotto e quindi gli conferiscono una durata di conservazione più lunga. Quindi, mentre potresti sacrificare la longevità su quel detergente, lo compensi non sacrificando l'ecologia sana che ha effettivamente sostenuto gli umani per, non so, centinaia di migliaia di anni.

la donna si sottopone a un intervento di chirurgia plastica per assomigliare a Barbie

Ho pedalato attraverso la formazione di Mother Dirt, personalmente. Il ALLA NEBBIA funziona come un toner, usando batteri vivi (davvero!) per bilanciare i livelli di olio nella pelle. È efficace anche per tutti i tipi di pelle. Se la tua pelle è troppo grassa, questo lo renderà meno. Se è troppo secco, aumenterà i livelli di olio in un luogo più sano. Il Detergente viso e corpo lava via lo sporco e l'olio senza uccidere i batteri buoni. Il Idratante Biome-Friendly è ricco di ingredienti che aiutano a rafforzare la barriera cutanea, ripristinando così l'ordine sulla scia di detergenti e saponi che ostacolano il microbioma.



Anche il cuoio capelluto e i capelli possono trarre beneficio da un approccio probiotico. Uno shampoo amico del microbioma aiuta a bilanciare la produzione di olio in alto, il che significa che i tuoi capelli diventano meno grassi... il che significa che non devi fare lo shampoo così spesso. (Questa è una buona cosa, dal momento che lo shampoo priva i capelli e il cuoio capelluto dei suoi oli naturali e salutari che li mantengono forti.) Quindi, sì, è uno shampoo che compri in modo che alla fine usi meno shampoo. Strano, lo so, ma è la stessa teoria di un approccio probiotico: non uccidere i buoni con i cattivi! Conserva gli oli buoni e aumenta la tua dipendenza da essi, invece di alimentare la tua repulsione per l'olio nel suo insieme. Avrai più bei giorni di capelli grazie a questo.

come posso farmi crescere una barba folta?

Puoi avvantaggiare ulteriormente la tua pelle e i microbiomi del corpo mantenendo un per -dieta probiotica. Includi un'ampia varietà di cibi freschi e integrali che attiveranno, ricostituiranno e nutriranno il tuo corpo, afferma Russak. E fintanto che eviti irritanti comuni come alimenti trasformati, zucchero, glutine e latticini, la tua pelle ti ringrazierà. Suggerisce anche di mangiare cibi come frutta e verdura biologica fermentata, così come yogurt fermentati (con colture vive o attive) con moderazione, anche se yogurt al latte di capra, yogurt al cocco e yogurt alle mandorle sono buone alternative. Ed ecco una palla curva: Russak prescrive i crauti come fonte di molte colture vive sane, oltre alle vitamine A, B, C e K compatibili con il microbioma.

In conclusione: un microbioma forte ed equilibrato è essenziale per una carnagione sana e luminosa, afferma Russak.

Anche se significa strofinare i batteri sulla pelle.

Guarda dopo: Cara Delevingne va sotto copertura su Twitter, YouTube e Reddit