Come American Crime Story: Versace inchioda la sua colonna sonora

Dal genio camp di 'Gloria' a—avete indovinato—'Pump Up the Jam' in tutto il suo splendore.

Cosa c'è nella hit del 1982 di Laura Branigan 'Gloria' che sembra ispirare il crimine nella cultura pop di questi tempi? È quello che Nancy Kerrigan whacker Shane Stant arriva a fare io, Tonya prima di fare detto colpo. Poi, nel secondo episodio di FX's L'assassinio di Gianni Versace , il serial killer Andrew Cunanan (interpretato da Darren Criss ) lo ascolta alla radio mentre guida a Miami per commettere il crimine titolare, spegnendo un notiziario che lo identifica come il sospetto in un altro uccidendo e sorridendo mentre sente il ritmo della discoteca e la voce chiara di Branigan.

'Penso che ci sia qualcosa di così liberatorio in quella canzone,' Versace il supervisore musicale Amanda Krieg Thomas racconta tinews . 'Ha solo questa energia di lasciar andare e lasciare tutto dietro di te, solo questa energia del diavolo può interessare.' Il momento 'Gloria' esemplifica la scintilla inquietante della musica nell'ultima puntata di Ryan Murphy's Storia del crimine americano franchising. In coppia con la colonna sonora inquietante di Mac Quayle, le occasionali esplosioni di inno pop radicano lo spettacolo nel periodo e nella comunità in cui orbita, completando anche lo studio del personaggio.



'Il quadro più ampio con la musica che Ryan voleva davvero esplorare è che siamo nella mente di Andrew', dice Thomas. Quattro episodi in, ora è chiaro che è in armonia con la filosofia dello spettacolo in generale , che funge da ritratto di Andrew e della società omofoba che lo ha plasmato e dei suoi misfatti. Versace e sua sorella Donatella sono personaggi del tutto secondari, a volte del tutto assenti dalla narrazione.

Facilmente gli spunti più intriganti vedono Andrew interagire con la musica, come quando suona 'Gloria' alla cintura o balla 'Easy Lover' di Philip Bailey e Phil Collins in uno Speedo mentre un uomo rimane intrappolato su un letto con il suo condotto facciale -registrato. Nell'episodio di mercoledì, Andrew urla l'incantesimo dance palpitante di Technotronic 'Pump Up the Jam', che implora il suo ascoltatore di 'portare il tuo bottino sul pavimento stasera', al suo nervoso ostaggio ed eventuale vittima David Madson. Scrivendo per Forcone , Judy Berman sostiene che lo spettacolo 'sta usando la musica per inquadrare il suo soggetto come una variazione esplicitamente gay sul' Psicologo americano archetipo.' Laura Branigan è il suo Huey Lewis. Thomas vede l'aspirazione nelle scelte. 'Non intendo dire che queste canzoni ispirano l'omicidio, questi artisti ispirano l'oscurità', dice. 'Riguarda più solo ciò che lo circondava e mentre cresceva e desiderava questa vita lussuosa e desiderava molto di più per se stesso'.

Thomas è un veterano del Murphy-verse e sta anche facendo il doppio lavoro sul suo Fox procedurale 9-1-1 . Come lei lo descrive, le idee musicali iniziano spesso con Murphy e il produttore esecutivo Alexis Martin Woodall. La prolifica creatrice, dice, è una fan degli artisti Branigan e della cantante di 'This Is the Right Time' Lisa Stansfield, quindi facevano parte delle conversazioni iniziali. È stato anche uno dei primi sostenitori di 'Last Night a DJ Saved My Life' di Indeep, che fa da colonna sonora al fatidico incontro di Cunanan con Gianni Versace nel pilot.

A differenza del suo predecessore Il popolo contro O.J. Simpson , Versace abbraccia un arco di tempo più ampio, producendo più materiale. Thomas ha cacciato attraverso Tabellone classifiche dell'epoca e playlist ricercate che le persone avevano pubblicato online per capire cosa avrebbe risuonato nei club gay durante l'epoca. L'obiettivo era trovare canzoni riconoscibili ma non troppo ovvie. 'Trovare quella linea tra i grandi successi che le persone hanno sentito per caso e poi solo quelle canzoni che fanno andare le persone: 'Oh, giusto, quella canzone, che canzone fantastica'', dice. 'Era una specie di tasca che stavamo cercando di fare.'