Come l'Empire State of Mind è diventato il più grande inno di New York

Dieci anni dopo la sua uscita, il successo di Jay Z e Alicia Keys vincitore di un Grammy 'Empire State of Mind' suona più fresco che mai.

Dov'eri la prima volta che hai sentito 'Empire State of Mind'? Per la maggior parte dei newyorkesi, era l'autunno del 2009, un periodo che segnava la promessa di giorni migliori a venire. All'inizio di quell'anno, un affascinante senatore dello stato dell'Illinois, che aveva fatto una campagna sui messaggi di speranza, divenne il primo presidente afroamericano degli Stati Uniti. La Grande Recessione, che aveva causato la perdita del lavoro di 8 milioni di americani e la chiusura dei battenti di 2,5 milioni di imprese, stava finendo. E il 4 novembre, il nuovo Yankee Stadium è stato battezzato con la prima vittoria della squadra alle World Series in quasi un decennio. La città brulicava di orgoglio e sembrava che ogni taxi, cantina, stazione radio e bar stessero suonando la stessa canzone contagiosa: Empire State of Mind.'

Il record cinematografico di Jay Z e Alicia Keys ha avuto un impatto su New York come nessun inno della città natale aveva avuto da anni. Dopo la sua uscita all'inizio di quell'autunno, il successo istantaneo è salito in cima alla Billboard Hot 100 entro il 26 novembre, ed è rimasto lì per cinque settimane consecutive. È stata una vittoria per i suoi creatori, e per la città che ha rappresentato. E 'solo suoni come una vittoria, afferma Carl Chery, Head of Urban Music di Spotify. Quale canzone è uscita negli ultimi 10 anni che sembra più celebrativa, più simile a un inno o più ambiziosa di 'Empire State of Mind'?



Empire è stato effettivamente scritto e prodotto in nessun posto vicino ai cinque distretti. Le cantautrici di New York Angela Hunte e Janet Jnay Sewell Ulepic hanno sentito nostalgia di casa il giorno in cui sono andate allo studio londinese di Al Shux, in quello che Ulepic chiama un viaggio di fede. È iniziato in una situazione molto umile, con un computer di merda, poca attrezzatura e pochissimi contatti nel settore. Erano i primi giorni per tutti noi, dice Shux. Hunte e Ulepic hanno subito risposto a uno dei battiti di Shux in particolare, perché ricordava loro casa. Quella traccia è un po' di merda hip-hop newyorkese. Non è eccessivamente complicato o iperprodotto; sono solo elementi semplici fatti bene e un grande ritornello, dice Shux. Quattro ore dopo, la nuova squadra ha avuto una demo.

In pochi mesi è finito nelle mani di Jay Z. Sapevamo di aver creato qualcosa che sarebbe sopravvissuto a noi, dice Ulepic. Ecco perché eravamo così precisi su dove andava. Jay Z lo ha capito ed è stato in grado di portarlo sulla luna. La traccia ha risuonato con il rapper nato e cresciuto di New York, che ha iniziato a lavorarci subito. Jay Z scrive nella sua biografia del 2010, decodificato : Quando ho sentito il brano per la prima volta... ero sicuro che sarebbe stato un successo. Era stupendo. Il mio istinto è stato quello di sporcarlo, di raccontare storie sul lato grintoso della città, di usare storie di spacciate e di essere truffate per aggiungere tensione alla svettante bellezza del coro.