Come andare a un primo appuntamento digitale

L'epidemia di coronavirus ha praticamente escluso gli appuntamenti tradizionali, ma l'amore all'inizio Zoom è ancora possibile.

Era un venerdì sera nella Bay Area e Daniel, 25 anni, si stava preparando per un primo appuntamento. Si è sistemato i capelli allo specchio, ha messo la sua camicia preferita, ha fatto il letto (non si sa mai) e ha spruzzato una nuova colonia per creare l'atmosfera. Daniel, che, come altri in questa storia, ha chiesto di essere identificato solo con il suo nome, ha afferrato il suo bicchiere di vino e lo ha posizionato accanto al laptop sulla scrivania della sua camera da letto. Poi si è seduto, ha aperto Zoom (un'app più comunemente usata per le videoconferenze sul posto di lavoro) e pochi secondi dopo, il suo Hinge Match è apparso sullo schermo. È stato subito chiaro che lui e il suo accompagnatore non erano sulla stessa linea: lei era in pigiama.

La scorsa settimana, le persone single negli Stati Uniti che stavano chattando su app di appuntamenti e gettando le basi per i primi appuntamenti di persona non potevano più ignorare lo spettro della crisi del coronavirus. E durante il fine settimana, quando il CDC ha emesso istruzioni per iniziare il distanziamento sociale, i tipici ritrovi del primo appuntamento - bar, ristoranti, locali di musica - sono diventati zone vietate per i non idioti. La soluzione alternativa era imperfetta ma inevitabile, davvero: i pionieri coraggiosi che non volevano rinunciare agli appuntamenti completamente imperniati su incontri virtuali su app di chat video come Zoom, FaceTime e Skype.



A Brooklyn, la 27enne Judy Kwon ha passato alcuni giorni a mandare messaggi a un corteggiatore maschio su un app di incontri . Hanno programmato un appuntamento per cucinare insieme la cena, cosa che è diventata irrealizzabile quando il COVID-19 si è trasformato in un'emergenza nazionale. La loro videochiamata iniziale è stata sabato; era breve e si appoggiava pesantemente a fare facce buffe per riempire lo spazio. Poi hanno parlato di nuovo domenica. E ancora, ancora più a lungo, lunedì. Martedì sera, hanno cucinato pasti separati, poi FaceTimed mentre cenavano.



Judy ammette che è stressante non sapere quando sarà effettivamente in grado di incontrare una persona la cui compagnia virtuale è stata una gradita tregua. Ci sono ovviamente molti inconvenienti in questo, ma almeno per me, questo [scenario] ha suscitato conversazioni più serie, dice. Ho espresso apertamente come mi sento e gli ho chiesto di fare lo stesso, perché non possiamo leggerci l'un l'altro come faresti quando conosci qualcuno di persona. Ci ha reso più in contatto con i nostri sentimenti, di sicuro.



A Denver, Zack Newman, un giornalista che è in auto-quarantena dopo aver interagito con qualcuno che è risultato positivo al COVID-19, ha incontrato una donna su Coffee Meets Bagel la scorsa settimana e si sono scambiati messaggi sempre più lunghi. Lunedì hanno deciso di provare un appuntamento con FaceTime.

Questo mi è sembrato un passo successivo naturale per mantenere viva la conversazione e per mantenere alto il mio ottimismo, dice. In questi tempi, continuare a frequentare in qualche modo è un atto davvero pieno di speranza. Ciò presupporrebbe che ci sia un futuro di appuntamenti che vale la pena perseguire, e penso che lo sia. Sto cercando di incarnarlo il più possibile.



Zack ha eseguito la sua solita routine pre-appuntamento: un allenamento, una doccia e alcuni vestiti degni di un appuntamento (che si è cambiato subito dopo). Stai ancora facendo una prima impressione, e c'era un po' di conforto in quel rituale, dice. Daniel, che ha incontrato la data in pigiama, dice di aver indossato una camicia elegante e spruzzato della colonia per lo stesso motivo: il rituale ha fornito un senso di normalità.

Zack e Daniel sono andati ai loro rispettivi appuntamenti con alcuni rompighiaccio in mente. Insomma, qualsiasi cosa per distrarre dalla pandemia. Sarebbe strano non parlarne, dice Zack, ma ho scoperto che insistere sulla discussione di altri argomenti è stato davvero utile. Daniel e la sua ragazza si sono scambiati le rispettive liste di talenti speciali, e lei ha detto che suonava l'ukulele, che alla fine ha portato a una sessione di karaoke improvvisata.