Come Internet ha dato alla luce un giovane dio dello svapo

Austin Lawrence, 21 anni, ha oltre 320.000 follower su Instagram, una linea diretta con Drake sul suo telefono e può manipolare il fumo in modi che sembrano sfidare tutte le leggi della fisica.

C'è questo trucco che oggi sfugge al dio Vape. Si chiama il doppio lazo.

È una meraviglia di fluidodinamica e manipolazione spaziale che evoca una nuvola eterea di vapore caldo che galleggia lì, come una creatura del mare profondo appena scoperta senza occhi e 24 cazzi sulla faccia. Il trucco è questo: inizia con una spessa O lattiginosa di circa un piede di diametro, espulsa dalla bocca del dio dello svapo. Quindi soffia una O più piccola e più veloce non più grande di una ciambella di Entenmann attraverso di essa, che si dipana e avvolge l'anello originale in una lucentezza di fumo traslucido. Ma non è abbastanza. Questo è un dannato Doppio lazo, quindi una ciambella fumante ancora più piccola viene infilata attraverso i primi due, il che crea un risplendente Turducken di sudicia umidità.



Sembra richiedere la capacità polmonare di un nuotatore di 800 metri e il controllo della laringe di Mariah Carey, quando poteva ancora colpire note che facevano rinascere i cani. Anche il controllo della velocità del doppio lazo è importante: più velocemente viene espulso il primo O, migliore è la sua viscosità, ma sparalo. pure veloce e devi inseguirlo attraverso la stanza come un Vape Noob (il che è semplicemente imbarazzante). È tutto davvero slancio, il modo in cui colpisci la O, dice il Vape God, contorcendo la bocca come un koi. Devi davvero colpirlo perfettamente. È, per prendere in prestito una delle frasi preferite di Vape God, davvero malato.



Ma anche tirare fuori il doppio lazo è molto difficile. The Vape God ha realizzato l'impresa solo una manciata di volte e non è mai abbastanza pulito per i suoi gusti. Oggi, dopo pochi minuti di svogliati tentativi davanti a uno sconosciuto (me), gli sfugge la perfezione. (È follemente difficile.) The Vape God si sgonfia con un'alzata di spalle e torna alla sua forma alternativa, un Millennial.