Kamaiyah non vuole andare al club

Il rapper di Oakland Kamaiyah si è aperto alle notizie sulle sue lotte con l'etichetta e su come essere cacciato di casa l'abbia resa famosa.

È il primo giorno di Tyler il creatore l'annuale Flog Gnaw Carnival a Los Angeles, e la rapper venticinquenne Kamaiyah, che ha appena concluso il suo set, si sta infilando coraggiosamente in uno di quegli strani ibridi di cibo fritto che si trovano solo nelle fiere di contea: mezzo hamburger, mezzo burrito (burgito?). Prende un boccone e, mentre la lattuga sminuzzata si rovescia sul davanti della sua tuta, scuote la testa e mormora che il suo stilista la ucciderà. Non che alla sua stilista venga chiesto di fare molto di più che dare un pollice in su o in giù sugli abiti che Kamaiyah preferisce mettere insieme da sola.

Anche se il suo mixtape di debutto del 2016 dalla voce roca—l'affabile festa in casa di un progetto Una buona notte nel ghetto - è arrivata in una sfilza di liste di fine anno, le è valso un lungometraggio al fianco di Drake in Why You Always Hatin? Preferisce uno stile a bassa manutenzione, come le trecce a scatola di oggi e un comodo due pezzi in una stampa mimetica color caramella perfetta da fondere in una ciotola di gelatine. È una casalinga, che evita i club per il suo divano. L'unica cosa di cui vorrebbe avere di più è dormire, e mentre si è concessa il lusso di una Mercedes viola opaca, vuole davvero solo un solido portafoglio di investimenti che genererà ricchezza generazionale. La sua atmosfera sbarazzina ha fatto paragoni con Missy Elliott, ma lei li respinge. La radice della sua semplicità? È nativa di Oakland.



Non importa quanto lontano arriviamo, lo manteniamo reale, dice. Alla gente non piace il vero. A loro piace il falso. A loro piace sentirsi come se potessero tirare i fili in qualsiasi momento. Non puoi farlo con noi.



Ecco perché non ha problemi a esprimere la sua opinione su tutto, dal classicismo al razzismo, al motivo per cui la sua carriera è in stallo da allora Una buona notte nel ghetto . Si è aperta a tinews sulle sue lotte con l'etichetta, su come essere stata cacciata di casa l'abbia resa famosa e perché i bambini la adorano.




tinews: Dimmi cosa sta succedendo. Su cosa stai lavorando?
Kamaiyah: Sto lavorando alla realizzazione di due progetti, prima di svegliarmi e Mi sono svegliato . Concettualizzato! Nessuna funzionalità. Tutto me stesso. Sto aumentando la mia velocità, lo slancio verso cui ho preso un deficit.

Un deficit?
Perché il mio [debutto in studio con una major] è stato ritardato a causa dei campioni. Quindi non è stato pubblicato in tempo. Doveva uscire a marzo, credo. Adesso è novembre. Quindi, per compensare questo deficit, lavorerò di più.



La gente non capisce che quando la musica degli artisti non esce, spesso non è colpa loro.
Sì, siamo incolpati. È come se non mi fottesse! Fanculo la mia etichetta! non ci posso fare niente! La mia etichetta è terribile. Sento che se non sei una priorità, otterrai merda, a volte non vogliono cancellare i campioni perché sono tipo, perché dovremmo sprecare soldi?

Ma Una buona notte nel ghetto era un ingresso così forte.
Penseresti che li farebbe venire voglia, ma è per questo che sto pubblicando le mie altre cose in modo indipendente. Sto andando in giro, voi tutti. Questo è il mio progetto. L'ho pagato. Alla fine della giornata, non ti permetterò di impedirmi di essere dove dovrei essere. Continua a deludere queste persone che credono in me.

quante calorie ha un chilo di grasso?

L'industria musicale è piuttosto dominata dagli uomini e stanno venendo fuori così tante notizie sugli abusi di potere degli uomini. Hai incontrato difficoltà specifiche essendo una donna?
No, penso che sia più un concorso di popolarità. Riguarda più a chi stai accanto. A questo punto, vorrò stare accanto a Cardi B su Kamaiyah, perché è la più grande diva pop. Questo è tutto. Popolarità.