Kawhi Leonard ha tranquillamente indossato alcune delle scarpe da ginnastica più alla moda della bolla

All'interno dell'approccio pratico (gigante) della superstar dei Clippers alla progettazione delle sue prime firme New Balance.

Le mani di Kawhi Leonard sfidano i limiti conosciuti dell'anatomia. Un rangy 9,75 pollici di larghezza e 11,75 pollici di lunghezza - quasi un intero dannato piede! - Sono le caratteristiche fisicamente più confuse di un essere umano fisicamente confondente. Sono capaci di strisciare le palle sciolte a mezz'aria da Matrice -esque angoli, che si estendono oltre la cornice altrettanto stupefacente di un Giannis Antetokounmpo per una schiacciata da poster , e, come abbiamo appreso la scorsa settimana, negando un feroce attacco al cerchio con un solo ramo di un dito . C'è una ragione per cui il suo soprannome, per non parlare del suo logo personale estraniato —è Il Klaw.

Ultimamente, però, Kawhi ci ha regalato un'intera nuova serie di appendici da guardare a bocca aperta: i suoi piedi. Per tutto il riavvio della NBA, sono stati allacciati in The Kawhi, la prima vera scarpa firmata da New Balance del MVP delle finali in carica. È una silhouette mid-top silenziosamente minacciosa, piena di dettagli intricati lungo la tomaia e tecnologia avanzata sotto il cofano che si addice a uno dei predatori all'apice più furtivi della lega. Il che ha senso, dato che l'uomo stesso ha avuto una mano gigantesca nella concezione e nella creazione della scarpa.



L'immagine può contenere Abbigliamento Abbigliamento Scarpe Calzature Sneaker e Scarpe da corsa

Per gentile concessione di New Balance



In generale, la maggior parte delle sneakers firmate sono firmate solo nel nome: i designer le realizzeranno pensando al giocatore, il giocatore entra per vedere alcuni campioni in ritardo nel processo di sviluppo, forse vengono apportate alcune modifiche una volta che ha avuto la possibilità di vedere loro e cerchio in 'em un paio di volte. Non è così che hanno funzionato le cose con Kawhi. Non ho mai lavorato con un atleta più impegnato, afferma Jonathan Grondin, creative design manager di New Balance. Voleva imparare Adobe Illustrator. Voleva capire di più sui materiali. Voleva conoscere i veri nomi delle cose. Gli menzionavo 'la parte del piede' in una riunione, e lui diceva: 'No, no, ho sentito che l'hai chiamato qualcos'altro per la squadra. Assicurati di darmi tutti i termini tecnici.'



Secondo Grondin, The Kawhi ha impiegato circa 40 iterazioni, spostandosi di millimetri alla volta e, fedele alla sua reputazione di una delle menti più incisive e analitiche della lega, il suo omonimo ha lavorato su ogni parte della scarpa. Per fortuna, non è mai stato troppo difficile decifrare quando Kawhi sentiva la direzione che stava prendendo il team di progettazione. Misuriamo il nostro successo con lui in una riunione da quante volte otteniamo il Kawhi ride , Grondin ridacchia. Se lo senti A-ha-haaaa! sai che stai andando nella direzione giusta.