Gli uomini della maratona che non possono tornare a casa

Nel Bronx settentrionale, un piccolo gruppo di corridori etiopi d'élite lotta per sopravvivere. La persecuzione da cui sono fuggiti è stata molto più straziante.

Tadesse Yae Dabi si è schierato con una trentina di altri corridori ai piedi del ponte Verrazzano-Narrows a Staten Island. Teneva le braccia strette al petto e saltellava sulle punte dei piedi per stare al caldo. Anche dopo tre anni e mezzo, non era abituato al freddo di una mattina di metà autunno nel nord-est americano. A casa, nei terreni agricoli dell'Etiopia centrale, non faceva mai così freddo. In alto, gli elicotteri riempivano l'aria del loro ronzio assordante. Dietro di lui, più di 50.000 persone hanno aspettato per inseguire il campo d'élite attraverso i cinque distretti della Maratona di New York del 2019.

L'immagine può contenere Abbigliamento Abbigliamento Persona umana Giacca Cappotto Manica Deonte Burton Pantaloni e Manica lunga

I compagni di squadra Tadesse Yae Dabi, Diriba Degefa Yigezu e Tariku Abosete Bokan si riscaldano prima di una corsa di allenamento al Van Cortlandt Park, nel Bronx.





uomo diurno combattente della notte uomo night

Tadesse sapeva che vincere la gara era una possibilità, ma non era impossibile. Sei mesi prima, si era classificato secondo alla maratona di Pyongyang in Corea del Nord, con un record personale di 2 ore 11 minuti e 26 secondi, il tipo di tempo che lo ha reso un contendente esterno anche nelle maratone internazionali più competitive. Il collocamento di Tadesse a Pyongyang gli aveva fruttato $ 7.000, circa un quarto del suo reddito per il 2019. Se avesse vinto New York, avrebbe ricevuto $ 100.000, all'incirca l'equivalente di quello che il 31enne aveva guadagnato in tutta la sua vita fino a quel momento. momento.



guarda che aspetto hai con la barba

Alla pistola, i corridori caricarono il Verrazzano. Attraverso Brooklyn, Queens e Manhattan, Tadesse si è alternato nella parte anteriore di un gruppo di testa sempre più sottile acclamato da milioni di spettatori esuberanti. Indossando una semplice canottiera rossa e un paio di pantaloncini neri, si è lanciato al fianco di atleti più famosi sponsorizzati da aziende come Adidas e Nike. I commentatori televisivi non hanno mai pronunciato il suo nome.

L'immagine può contenere Human Person City Town Urban Road Street Building High Rise Home Decor and Apartment Building

Un tempo corridore per la squadra nazionale etiope, Fikadu Dejene Dabushe ora lavora come fabbro.