Nepenthes, l'ultima grande boutique indipendente di New York, è una gemma nascosta del Garment District

A Nepenthes, Daiki Suzuki e il suo team stanno resistendo alla trasformazione in centro commerciale di New York City con una boutique del Garment District dove i vestiti vengono confezionati al piano di sopra. I fan di tutto il mondo fanno il viaggio verso il negozio di destinazione, ma il futuro del quartiere è incerto.

Il distretto dell'abbigliamento di New York è un denso quartiere commerciale nel cuore di Manhattan, dove l'industria della moda americana ha svolto gran parte dei suoi affari per decenni. Un tempo, tutti gli aspetti della produzione di abbigliamento passavano da qui, dal design alla produzione, vendita e distribuzione. Negli anni '50, non si poteva camminare per un isolato tra la Settima e la Nona Avenue, dalla 34th Street alla 42nd Street, senza essere quasi travolti da uno scaffale di vestiti rinnegato o travolto da un pezzetto di tessuto oscillante. Centinaia di migliaia di lavoratori sono stati impiegati per fare ogni lavoro di abbigliamento che si possa immaginare: tagliare modelli, cucire asole, vendere tessuti, persino fabbricare gli aghi usati dalle macchine da cucire. Il Garment District era un centro sia per l'industria che per la cultura, un luogo raro in cui il commercio e la creatività si incontravano e divenne sede di istituzioni della moda americane come Calvin Klein, Donna Karan e Oscar de la Renta.

L'immagine può contenere Mobili Persona umana al chiuso e Scaffale

Inaugurato nel 2011, Nepenthes è diventato tranquillamente la migliore boutique indipendente di New York, con un'estetica senza fronzoli e una posizione fuori dai sentieri battuti.



come essere un guerriero ninja
Ryan Lowry



Negli anni '80, quando la produzione di abbigliamento si spostò all'estero, nel Garment District erano rimasti solo 30.000 posti di lavoro. Quel numero ha continuato a diminuire man mano che la gentrificazione e il frenetico sviluppo di Manhattan hanno intensificato lo spostamento delle fabbriche per fare spazio a nuovi edifici e industrie più redditizie. (Per un conteggio, ci sono attualmente 37 nuovi hotel pianificati per l'area.) Oggi il Garment District ha solo circa 5.000 posti di lavoro rimasti e il piano del sindaco Bill de Blasio per invogliare le attività rimanenti a un campus Made in New York nel quartiere di Sunset Park a Brooklyn è in corso.



Questa immagine può contenere Abbigliamento Abbigliamento Viso Persona umana Mobili Divano e cappotto

Angelo Urrutia e il fondatore di Engineered Garments Daiki Suzuki, a destra, lavorano insieme al marchio dal 2002.

è davvero impegnata o non è interessata?
RYAN LOWRY



L'immagine può contenere Persona umana Occhiali Accessori Accessori viso e uomo

RYAN LOWRY

puoi decolorarti i capelli a casa?

Quando Daiki Suzuki ha lanciato Engineered Garments nel 1999 come linea di pantaloni in un negozio di SoHo, la stilista dalla voce pacata si è affidata ai negozi di rifiniture, alle sale taglio e alle fabbriche di cucito del Garment District (e ai colorati personaggi che li gestivano) per fornirgli i materiali e le conoscenze di cui aveva bisogno per decollare, e ha sviluppato relazioni con i responsabili delle fabbriche. Nel 2008, Suzuki ha trasferito la sua attività, Nepenthes New York, in un ufficio della 38th Street nel Garment District, al piano terra di uno dei più importanti partner di fabbrica dell'azienda. Insieme al suo direttore di produzione, Todd Killian, che è con lui sin dal primo giorno, ha continuato a sviluppare un rapporto unico con le fabbriche che si è dimostrato vantaggioso per tutti i soggetti coinvolti.

È una strada a doppio senso, dice Killian del rapporto dell'azienda con le fabbriche. Non possiamo farlo senza di loro. Tutto ciò che produce Engineered Garments è realizzato a pochi isolati dall'ufficio. Suzuki osserva che le restanti fabbriche sono lì perché sono molto brave in quello che fanno, e gli abiti che progetta richiedono attrezzature e abilità che vanno ben oltre ciò che è tipico per la produzione di abbigliamento maschile. La camicia da lavoro del marchio, ad esempio, viene assemblata utilizzando cinque diversi tipi di macchine da cucire, e non il tipo che qualsiasi fogna può funzionare e funzionare bene. Il tipo che fa le nostre magliette, non vuole lavorare con nessun altro, dice Killian. Non ha desiderio. Si è arreso quando ha visto il tipo di attività che facciamo. Killian dice di voler pagare sempre in tempo, di non intaccare mai i proprietari della fabbrica per costi inferiori e di non avere fretta. La qualità del prodotto è migliore in questo modo ed entrambe le parti sono più felici. Suzuki afferma di aver acquistato macchine in collaborazione con le fabbriche in modo da poter ottenere il lavoro unico di cui ha bisogno e le fabbriche hanno un investimento da parte sua che va oltre un altro ordine. Non è solo una relazione d'affari; è un sistema di valori.