Strano futuro: tagli profondi

Sembra che siano passati secoli da quando la turbolenta e precoce crew rap californiana Odd Future ha sconvolto il mondo della musica con i dirottamenti giovanili dei suoi membri e gli atteggiamenti sfacciati e spensierati, lasciando scie di controversie e preoccupazione dei genitori nei loro...

[#immagine: /photos/55828f4fe52bc4b477a98d5b]||||||

buoni prodotti per capelli per i capelli degli uomini

Sembra che siano passati secoli da quando la turbolenta e precoce troupe rap californiana Odd Future ha sconvolto il mondo della musica con i dirottamenti giovanili dei suoi membri e gli atteggiamenti sfacciati e spensierati, lasciando dietro di sé scie di polemiche e preoccupazioni dei genitori. Nei cinque anni trascorsi dalla loro svolta, il gruppo disordinato di vari creativi si è ritagliato uno spazio improbabile, sfruttando l'influenza dell'industria musicale per collaborare con marchi tradizionali, produrre uno spettacolo televisivo Adult Swim e progettare e produrre una collezione di abbigliamento molto richiesta , tra l'altro. Nonostante tutti i progetti extracurriculari che occupano il loro tempo ora, è stata la musica a fare l'impero. In occasione dell'uscita di Tyler, il quarto album dei Creator, il terzo progetto solista di Earl Sweatshirt, e sulla scia del misterioso annuncio di Frank Ocean su una possibile uscita a luglio per il suo seguito di Canale arancione , ingrandiamo la musica, con 11 tagli profondi che abbracciano i membri della discografia di Odd Future.



Felpa Earl con Wolf Haley, 'Pigions' (2010)



La voce di Earl non si era nemmeno completamente spezzata quando è uscito 'Pigions'. Il brano, tratto dal suo mixtape del 2010 Conte , è il classico Odd Future: Earl e Tyler, il Creatore che appare qui nella forma del suo alter ego Wolf Haley, scambia battute densi e rozze su un ritmo semplice su cui il fandom di Pharrell di Tyler è del tutto inconfondibile. La canzone termina con Tyler che abbaia elogiando l'allora sedicenne Earl: 'Te l'avevo detto che sapeva rappare, stupido figlio di puttana'.



Felpa Earl con Frank Ocean, 'Sunday' (2013)

Dopo essere tornato dal suo ormai famigerato soggiorno in un riformatorio samoano, Earl ha dovuto adattarsi rapidamente alla sua ritrovata fama. In questa traccia del suo album di debutto Doris , lui e la figura del fratello maggiore Frank Ocean si nascondono, perdendosi nelle ansie di navigare nelle relazioni con i vecchi amici e la famiglia. Nonostante il tono per lo più riflessivo di 'Sunday', però, l'acuto diss di Chris Brown di Frank è il momento clou della traccia: 'Voglio dire, mi ha chiamato frocio, stavo solo chiamando il suo bluff / voglio dire, quanto sono anale Sarò quando punterò la mia pistola? / E perché il suo boccale è tutto insanguinato, è stato un 3 contro 1.' Ci ricorda anche che Ocean è un rapper eccezionale quanto un cantante, quando vuole esserlo. Altri versi rap di Frank, per favore!



Frank Ocean, 'Appello alla frusta' (2012)

come prevenire lo sfregamento per i ragazzi

Un paio di mesi prima dell'uscita di Canale arancione , Frank ha abbandonato il 'Whip Appeal' che faceva riferimento a Babyface tramite il suo Tumblr . Il suo caratteristico falsetto fluttua sopra una traccia fangosa, e nemmeno le sue allusioni sessuali possono impedirgli di sembrare un vero e proprio cherubino. Frank ha descritto l'uscita randagia come 'qualcosa per cui guidare o fare jogging' e, abbastanza sicuro, canta che guidare al negozio Supreme nella sua auto sportiva sembra un'attività molto romantica.

Frank Ocean, Mick Jones, Paul Simonon e Diplo, 'Hero' (2014)

La serie Three Artists, One Song di Converse ha prodotto risultati discutibili in passato, ma l'abbinamento di Mick Jones e Paul Simonon con Diplo e Frank Ocean è un improbabile e perfetto omaggio a The Clash. In qualche modo, Mick alla chitarra, Paul al basso e Diplo alla produzione si adattano perfettamente alla voce controllata e sicura di Frank. Sembra quasi conflittuale, finché non entra un bellissimo coro di bambini, addolcendo il suo fervore e confermando che, sì, in effetti abbiamo bisogno di un eroe.

Frank Ocean con Tyler, The Creator, 'Golden Girl' (2012)

cosa dire dopo il primo appuntamento

Se non hai mai sentito 'Golden Girl', è probabile che la canzone sia stata pubblicata solo come bonus cut su copie fisiche di Canale arancione . La traccia è ancorata da tamburi dal suono vuoto e più grandi della vita, che conferiscono a lui e alla sua mitica ragazza dorata un'atmosfera tropicale. I versi di Tyler prendono le emozioni sincere e innamorate di Frank e le buttano da parte con testi ironici come 'Trasformi il mio buio in luce, sei come un secchio di candeggina' con una voce inquietante e bassa, prima di essere spazzato via, opportunamente, dai suoni dell'oceano.