La dieta della vita reale di Matt Stonie, campione alimentare competitivo di 120 libbre

Cosa mangia il campione di hot dog di Nathan in bassa stagione per mantenersi in forma

Per molti atleti, la loro professione è iniziata come una passione infantile. L'amore per il tee ball si è acceso nella dedizione a diventare un lanciatore della Major League, o le prime lezioni di caccia hanno gettato le basi per un tiratore scelto esperto.

Il mangiare competitivo non si adatta a quello stampo.



Non è una di quelle cose in cui sei un ragazzino che dice 'Voglio essere il prossimo Joey Chestnut!' Matt Stoni . Tutto è iniziato quando stavo appena andando al college: avevo 19 anni e c'era una gara di mangiatori di involtini di aragosta a cinque minuti da casa mia. Era di 1.000 dollari se vincevi il concorso e, anche se non vincevi, ottieni rotoli di aragosta gratuiti. Così mi sono iscritto e al mio primo tentativo ho battuto il ragazzo che avrebbe dovuto vincere di mezzo rotolo di aragosta.



sono pantaloni plissettati in stile 2019

Sono sicuramente in palestra cinque volte a settimana facendo cardio o pesi. Ho fatto di questo il mio lavoro a tempo pieno e passo molto tempo a prendermi cura di me stesso. È difficile, non è che abbiamo un metabolismo sovrumano.



Stonie ha un certo numero di record a base di carne di maiale alle spalle ed è il mangiatore competitivo numero uno nella Major League Eating. Ma probabilmente è meglio conosciuto come il ragazzo che ha spodestato Joey Castagna , l'otto volte campione, al Nathan's Hot Dog Eating Contest di quest'anno. Nathan è il is non più ultra di mangiare competitivo, lanciando sia Chestnut che Takeru Kobayashi alla celebrità negli Stati Uniti. E ora, dopo aver eliminato 62 cani in 10 minuti, Stonie è il campione in carica.

Sebbene l'inverno sia tecnicamente il cibo competitivo fuori stagione (la maggior parte dei grandi concorsi si svolgono in primavera e in estate), Stonie è ancora impegnato. Ha appena stabilito un record a un evento di Smithfield Foods dove ha mangiato 71 costolette di maiale fresche in cinque minuti piacevoli (sono sette costolette) e ha anche il suo canale YouTube per rimanere in forma. Le parole che usa per descrivere i suoi video sono divertenti e non intense; in quale altro modo descriveresti il ​​consumo ricreativo di 20 libbre di pollo al curry katsu?



Più della maggior parte degli atleti con cui abbiamo parlato, la dieta e gli allenamenti di Stonie variano molto. Nonostante il fatto che mangiare sia il suo lavoro letterale, Stonie guadagna solo 120 sterline. Il mio regime cambia continuamente, a volte mi alleno di più, a volte di meno. In realtà si tratta solo di dieta e di osservare cosa si mangia dopo una gara. Ma sono sicuramente in palestra cinque volte a settimana facendo cardio o pesi. Ho fatto di questo il mio lavoro a tempo pieno e passo molto tempo a prendermi cura di me stesso. È difficile, non è che abbiamo un metabolismo sovrumano.

Per quanto riguarda l'effettiva parte alimentare dell'allenamento, quando si prepara per una gara, Stonie di solito fa due pasti seri a settimana, con due o tre giorni di riposo in mezzo. Mi piace metterlo in relazione con il body-building. Vai in palestra, pompa i pesi più forte che puoi, poi lasci che i muscoli si rilassino per alcuni giorni.

Mentre i mangiatori competitivi si allenano per affrontare grandi volumi di cibo, si sentono comunque pieni e gonfi come tutti gli altri e non amano avidamente tutto ciò che mangiano. La gara che ha dato più problemi a Stonie è stata una gara di mangiatori di torte, in cui ha mangiato 80 fette di torta di zucca. È un processo, dice. Siamo professionisti, non siamo solo Joe medi che hanno grandi appetiti. Abbiamo calcolato le nostre tecniche e approcci a questi concorsi, abbiamo allenato i nostri corpi e lavorato per quello che abbiamo realizzato.

Dopo una gara, però, il suo corpo è in serio recupero. Un giorno di gonfiore, un giorno di perdita di peso in acqua, un giorno di ritorno alla normalità, il tutto vivendo principalmente di acqua, proteine ​​del siero di latte e multivitaminici.

Penso che ci siano due idee sbagliate. Uno è che ci presentiamo e mangiamo molto cibo, e il secondo riguarda quanto sia difficile. Parlo con le persone e loro dicono: 'Oh, non potrei mai fare quello che fai tu, probabilmente potrei mangiare tipo tre costolette' e io rispondo 'Non credo che tu possa'. non è facile.

documentario sulla storia degli stati uniti

Prima colazione
Frullato proteico (100 calorie), tazza di caffè, multivitaminici

Tre ore dopo colazione
Frullato di proteine, carote

Pranzo
Frullato proteico, mele

Pranzo di tre ore dopo
Frullato proteico, una manciata di mandorle

Cena
Frullato proteico, fette di pane

Prima di andare a letto
Proteine ​​della caseina, mandorle