Il vero cattivo del film catastrofico Crawl non è un alligatore mortale

Un thriller altrimenti utile, 'Crawl' offre una critica velata della vera catastrofe globale che ci sta divorando tutti.

'Sei un predatore all'apice!' il papà sportivo Dave Keller (Barry Pepper) dice a sua figlia Haley (Kaya Scodelario) all'inizio del nuovo film Strisciare , mentre la incoraggia a darle tutto in piscina. La battuta superficiale qui è che il film parla di come gli alligatori, non gli umani, siano in cima alla catena alimentare. Ma sotto la linea di galleggiamento, un'ironia più minacciosa fa frusciare il suo racconto squamoso. Gli alligatori non sono quelli con gli appetiti più letali; suo umanità stesso siamo destinati a temere. E ciò che consumiamo, con i nostri gas serra dentati, è il pianeta stesso. Nel Strisciare , si scopre che gli alligatori sono distrazioni deliberate e spensierate. Ci impediscono di affrontare la vera catastrofe globale che ci divorerà tutti, noi stessi.

Strisciare la trama di 's è una scusa prevedibile e del tutto utile per l'uomo e la donna in azione all'alligatore. Mentre l'uragano Wendy si abbatte sulla Florida, Dave (recentemente divorziato) si ritrova a Coral Lake cercando di imbarcare la sua vecchia casa di famiglia. È ferito da un alligatore gigante che è entrato nel seminterrato attraverso uno scarico troppo pieno. Haley viene a trovarlo e i due vengono isolati dalle acque che salgono e dai rettili brulicanti. Ci sono riprese dal punto di vista di un alligatore di gambe che si dibattono, morsi mortali, fughe a pelo di peli e un numero crescente di cadaveri. Nonostante tutto ( spoiler del film sull'alligatore in arrivo ), i protagonisti nuotano e svolazzano verso la riconciliazione emotiva e la fuga finale, senza un pezzo di carne e un arto o due.



Le parole 'cambiamento climatico' non vengono mai pronunciate ad alta voce in Strisciare . Invece, il film tratta l'uragano Wendy come un'altra grande tempesta di categoria 5. Ma sia i creatori che il pubblico (beh, la maggior parte di loro, si spera) sanno che il cambiamento climatico provoca grandi tempeste più probabile e più pericoloso . Si pensa che le temperature superficiali più calde aumentino la velocità del vento degli uragani. Man mano che l'acqua calda si espande, il livello del mare aumenta, il che peggiora le inondazioni nelle aree costiere. La Florida è particolarmente a rischio; alcuni scienziati credono che il sud della Florida potrebbe scomparire sott'acqua entro 80 anni. Un buon numero di persone vive oggi potrebbe vivere per vedere l'eventuale evacuazione di Miami.



Da quella prospettiva, Strisciare non è un film catastrofico, ma apocalittico. Le immagini di minimarket sommersi, SUV galleggianti e cartelli 'Attenzione all'alligatore' sotto sei piedi d'acqua sono previsioni ragionevoli di come sarà probabilmente la Florida in un futuro non troppo lontano. Venerdì sera, a una proiezione di Chicago, l'impiegato del teatro che ha presentato Strisciare ha detto al nostro piccolo pubblico che si trattava di un 'documentario completamente realistico su un uragano in Florida'. Pensò che fosse una battuta, fu accolta con una risata, ma poteva essere solo una profezia.