RIP Tumblr porno, non lo sapevamo a malapena

Mentre il sito di social media saluta i contenuti con classificazione X, uno scrittore rende omaggio.

Signore e signori, siamo qui riuniti oggi per elogiare i giorni di gloria di Tumblr. Da oggi in avanti, l'azienda vieterà tutti i contenuti per adulti . È, senza mezzi termini, la morte di Tumblr come lo conoscevamo.

Il divieto del porno colpisce in modo specifico la comunità LGBTQ, che ha reagito in massa all'annuncio con uguale quantità di shock e merda. La comunità in generale ha ricreato allegramente Tumblr a sua immagine, riempiendo le sue pagine con un rotolo infinito di fotografie ricche, storie profondamente personali e opere d'arte meravigliose. Oh, e il porno. Tanto, tanto porno. Un'incredibile quantità di porno, in realtà. Piratato o amatoriale, inviato da esibizionisti o rubato dallo Snapchat di qualche tizio, era tutto maturo per favoriti, ribloggati, segnalibri e guardati fino alla nausea.



Non sono estraneo alla tana del coniglio porno di Tumblr, un infido succhiare di tempo che molti uomini gay che conosci possono attestare. L'accesso per dare semplicemente un'occhiata a un singolo blog porta inevitabilmente a controllare un altro video, e poi un altro blog e un altro ancora. Prima che tu te ne accorga, sono le 3 del mattino e il tuo computer si sta surriscaldando perché hai 90 schede aperte. La mia cartella dei segnalibri, piena di pagine e post di Tumblr sporchi, tutti ribattezzati timidamente per nascondere che erano classificati come X (sono #classy così), ha agito come un estintore virtuale seduto dietro un vetro in attesa di essere rotto quando ho ne aveva più bisogno.



come evitare urti durante la rasatura

Sono certo di non essere solo nelle mie normali avventure con questo lato di Tumblr. Molti dei post di cui sto parlando hanno raccolto centinaia di migliaia di reblog e preferiti, alcuni addirittura di un bel milione, condivisi da persone (arrapate) in tutto il mondo. Era come un improvvisato (arrapato) Nazioni Unite. Si potrebbe anche sostenere che la nascita stessa del porno su Tumblr ha inaugurato un'esplosione di democratizzato porno. In fondo allo specchietto c'erano i giorni delle sfavillanti produzioni in studio e degli abbonamenti costosi. Per molti, uomini gay e non solo, Tumblr ha contribuito a rivoluzionare il modo in cui le foto e i film sporchi venivano prodotti e condivisi: il porno di persone, di la gente, e per persone. Invece di mostrare e glorificare una serie di modelli scrostati e ritoccati, molti dei video e delle gif di Gay Tumblr erano di ragazzi come te e me, privi di qualsiasi post-produzione, con filmati sgranati girati in camere da letto buie.



Il porno su Tumblr si adattava a ogni gusto, stile, età, genere, sessualità e gusto. Ovviamente le tue normali star mainstream sarebbero saltate fuori (urla a quel tizio dai capelli arruffati di Sean Cody!) per raccogliere una fetta della torta, ma il porno di Tumblr riguardava solo la diffusione della ricchezza, e noi tutto meglio per questo, quindi aiutami Dio.

Come risultato della popolarità globale del mezzo, le persone più improbabili sono diventate materie prime calde. Alcuni esercitavano persino una sorta di potere. Ricordo che qualche anno fa uscivo con un amico (etero) che ha un rispettabile lavoro aziendale. Quel giorno, non ho potuto fare a meno di notare la cacofonia delle notifiche push inviate al suo telefono, una dopo l'altra. Ho dovuto chiedere a cosa servissero, e dopo qualche incitamento, mi ha detto timidamente che gestiva un Tumblr porno e un selvaggiamente uno popolare a questo. Come con lo scambio di figurine del baseball, o qualunque cosa i ragazzi stiano scambiando in questi giorni (droga?), la raccolta e la condivisione di porno su Tumblr ha dato vita a un'industria a domicilio, anche se la maggior parte degli utenti ha guadagnato zero dollari e zero centesimi.



come ottenere una rasatura perfetta sul viso

Adesso dove andranno le masse gay per stuzzicare il loro appetito per la buona oscenità? Può Instagram, con il suo intrinseco narcisismo, diventare ancora più zozzo di quanto non sia ora? Gli argomenti di tendenza su Twitter ora includeranno regolarmente termini di ricerca porno? Facebook farà un voltafaccia e si sporcherà dopo essere (giustamente) abbandonato dalle mamme che attualmente lo usano?

Con l'arrivo del giorno del giudizio, salutiamo tristemente il periodo di massimo splendore di Tumblr. Come Camelot, presto tutto sarà sparito, perso nel tempo e nei nostri ricordi collettivi e perso per sempre. Ma per parafrasare il papà di Elio in Chiamami col tuo nome : In questo momento potremmo non voler provare nulla. Forse non abbiamo mai voluto provare niente. Ma senti qualcosa che ovviamente abbiamo fatto.

Il professor Perlman ha ragione come sempre. È meglio aver amato e perso che non aver mai amato affatto. Ora portami un fazzoletto.