Scott Sternberg sulla sua nuova linea, la sua uscita da Band of Outsiders e fare vestiti per il mondo intero

Un'intervista ad ampio raggio con i cervelli dietro Band of Outsiders e ora una nuova linea: Entireworld.

Non ti aspetti un'utopia dal 3055 Wilshire Boulevard, dai suoi 12 piani di beige e marrone e marrone chiaro. Non ti aspetti utopia nemmeno dal quarto piano, sede degli studi legali di Domingo & Domingo, e di Jacob Borenstein, avvocato. Ma l'utopia - o almeno una sua versione, articolata attraverso magliette, calzini, biancheria intima e altro ancora accuratamente progettati - è esattamente ciò che Scott Sternberg sta cercando di costruire qui, dietro una di quelle targhette di plastica nera che recitano: Entireworld Enterprises .

Entireworld, lanciata all'inizio di questa settimana, è una linea di abbigliamento—la prima di Sternberg dai tempi di Band of Outsiders, l'amato marchio che ha costruito da zero prima di lasciare, in qualche modo misteriosamente, nel 2015. È iniziato, mi dice, prima ancora che lasciasse Band , con la convinzione che nessuno - lui compreso - prestasse sufficiente attenzione alle cose più semplici, le basi di un guardaroba e di una vita. È iniziato con questa idea molto chiara che volevo realizzare calze, biancheria intima e magliette, spiega. Non c'era alcun dubbio nella mia mente che, dopo aver passato anni a cucire e creare tutti questi bei vestiti costosi che non sembravano davvero costosi, abbastanza apposta, volevo capovolgerlo e concentrarmi su ciò che potrebbe sembrare cose banali e quotidiane, ma in cui vivo.



L'immagine può contenere Abbigliamento Abbigliamento Pantaloni e Oggettistica per la casa

Una Oxford del mondo intero.



come rimuovere la pelle morta



Aveva trascorso un po' di tempo a Teshima e Naoshima, isole giapponesi trasformate in musei viventi e che respirano, fino alle zucche a pois Yayoi Kusama vicino all'acqua. Stava pensando a marchi come Patagonia, Marimekko e Apple: aziende che hanno creato mondi autosufficienti, come ha fatto Band, su vasta scala. Di conseguenza, ha pensato molto all'utopia, dice, o almeno al modo in cui le persone in passato pensavano al futuro: il modo in cui, dopo la seconda guerra mondiale, rendere il mondo un posto migliore sembrava una possibilità concreta , realizzabile attraverso l'innovazione tecnologica e la gentilezza umana, e non solo un cinico schema di marketing. Può una linea di abbigliamento incanalare quello spirito in modo autentico?

al pacino con robert de niro filmni

Dopo più di due anni in cui si è messo a tamponare la questione, Il mondo intero è la sua risposta. Soprattutto, dice, è progettato per essere democratico. Questo vale per la distribuzione - e-commerce diretto al consumatore, piuttosto che per i conti all'ingrosso da Barneys e tutto il resto - ma anche per i prezzi e i vestiti stessi. Sono finite le camicie oxford da oltre 200 dollari di Band, dolorosamente twee e extra slim. Al loro posto ci sono felpe con cappuccio larghe e pantaloni spaziosi e magliette squadrate, tutte in colori inaspettati come rosso, lavanda e verga d'oro e, forse più inaspettatamente, tutto nell'offerta iniziale al dettaglio per meno di un abbottonatura Band. (C'è anche una linea femminile, proprio come in Band.)