Seth Rogen e la scienza della rogenomica

L'uomo dietro tutto, da 'Superbad' a 'Long Shot' di questo mese, parla di sopravvivere a Hollywood, sballarsi e incanalare Kanye West.

Seth Rogen non lo è il tipo di tizio che distilla le sue strategie per vivere in morsi terapeutici, piccoli pezzi di saggezza-inspo da digerire al mattino insieme a un matcha e alcuni saluti al sole. Infatti, e grazie a Dio, non le considererebbe nemmeno formalmente strategie per vivere, figuriamoci sognare di imporle a qualcun altro. Tuttavia, trascorri un po' di tempo in sua compagnia, parlando della sua vita, e alcuni schemi iniziano a emergere, temi e lezioni che ricorrono con una frequenza sufficiente da poter essere isolati per la distribuzione generale: lavorare più duramente di chiunque altro. Trova un mentore, o almeno un incoraggiamento. Coltiva relazioni durature. Cresci gradualmente. Attenti all'arroganza. Non essere mai il loro problema più grande. Mantieni il controllo del tuo lavoro (ove possibile). Avere sempre qualcos'altro in corso.

Un martedì pomeriggio di aprile, Seth Rogen era seduto in un separé d'angolo nel retro del Canter's Deli on Fairfax, in attesa della sua zuppa di matzo-ball. Negli anni ha festeggiato i compleanni qui, nel bar Kibitz Room, e, nell'era prima che avesse gli uffici, il ristorante fungeva di fatto da sala conferenze per incontri di lavoro. Nessuna sorpresa, quindi, che sia stato accolto come il sindaco, insieme a oscure battute interne con i camerieri. Quasi immediatamente, Rogen - barbuto, occhialuto, berretto - è stato avvicinato da alcuni tizi chiedendo scusa per una foto. Ha obbedito, afferrando i loro telefoni e rapinando per intervalli di due secondi. Scattare la foto da solo è stata una grande evoluzione, ha detto dopo che se ne erano andati. Questo aiuta. Prende un sacco di congetture fuori.



L'immagine può contenere Seth Rogen Umano Persona Animale Pollame Pollo Uccello Fowl Word Clothing Apparel Mammifero e Pet

Il tuo tavolino da caffè potrebbe usare un po' di stile. Clicca qui per iscriverti a tinews .





Per le persone la cui impressione casuale su di lui inizia e finisce con la galleria di uomini-bambini lapidati e quasi-impiegati che interpretava a vent'anni, potrebbe essere difficile comprendere appieno che Rogen, che ora ha 37 anni, è un legittimo operatore e imprenditore di Hollywood nel suo a pieno titolo, con una carriera che va ben oltre la recitazione e la scrittura. In una sola settimana la scorsa primavera, ad esempio, ha annunciato un accordo multipiattaforma tra Point Grey, la sua società di produzione con il partner creativo Evan Goldberg, e Lionsgate, e ha lanciato un marchio di erba che enfatizza l'educazione dei consumatori, Houseplant, nel suo nativo Canada. Oltre a sviluppare, scrivere e recitare nei suoi progetti cinematografici, Rogen produce programmi televisivi ( Preacher, Future Man, Black Monday, The Boys ), la voce funziona ( Festa della salsiccia, il prossimo Re Leone ), e con sua moglie, Lauren Miller-Rogen, ha creato Hilarity for Charity, una serie di spettacoli comici che ha raccolto milioni per la cura, il supporto e la ricerca sull'Alzheimer. Sta anche scrivendo un libro di saggi, che uscirà nel 2020. Quel personaggio persistente e poco riuscito dei suoi vecchi personaggi, tuttavia, potrebbe essere una benedizione, dal momento che ha fornito una copertura contro il controllo pubblico e ha sollevato aspettative per Rogen, l'umano, che è arrivato a Hollywood da adolescente e da allora non ha mai smesso di lavorare. L'uomo, come il mito, può essere un bruciatore, ma è anche una macchina.

Ho sempre lavorato sodo, perché ho riconosciuto fin da giovane che era una delle uniche cose che potevo controllare, ha detto Rogen. Ricordo che da bambino facevo karate, al Jewish Community Center, e quando ho iniziato ero il peggiore della classe, il peggiore di 25 ragazzi ebrei che avevano paura di essere presi di mira. E poi solo perché tutti gli altri se ne sono andati, tre anni dopo ero il primo della classe, e c'erano 25 ragazzi ebrei che erano peggio di me. E questo era sempre tangibile: solo non fermandomi sono diventato il migliore. Non era questo, tipo, balzo feroce. Ho continuato ad andare avanti, e lentamente [altre] persone si sono fermate. Perché molte persone si fermeranno.