Il mixtape sexy è morto e l'alta fedeltà non può riportarlo indietro

Ci sono modi migliori per condividere i tuoi interessi musicali con la persona che ti piace rispetto a una selezione meticolosamente ordinata di canzoni che ti piacciono.

Nel secondo episodio di Hulu's new Alta fedeltà adattamento, Rob (Zoe Kravitz) spiega scrupolosamente la complessità di inventare la playlist perfetta per una cotta. La prima, la seconda e l'ultima traccia sono più cruciali per diversi motivi: l'opener fa la prima impressione, la seconda traccia deve quindi offrire intrighi come il vento sotto le ali della prima traccia, e la più vicina è destinata a essere la più memorabile. Inoltre, è verboten ripetere un artista più di una volta a meno che non sia un tema, e non si deve mai mescolare una playlist, mai . I signori del cavo ausiliario l'hanno decretato.

Ricevere un mixtape non richiesto è come ricevere compiti arrapati, una serie di indovinelli sonori che hanno lo scopo di sbloccare i veri affetti del donatore sul proprio pieno apprezzamento. Non ho mai chiesto a nessuno di farmi un mixtape, ma una volta che qualcuno è andato avanti e l'ha fatto, è sempre stato maleducato ignorarlo. Odio i compiti, ma amo gli indovinelli e sono un fanatico dei gesti premurosi, quindi questo mi ha reso facile preda di playlist una manciata di volte. Non sapevo che queste playlist mi hanno conferito la gravità di a Laurea breve la cerimonia delle rose non era tanto un lavoro d'amore quanto una sorta di microgestione musicale, più come un menu di tutte le cose che piacciono a me che anch'io sono incoraggiato a godere.



Fare un mixtape è stato a lungo annunciato come un successo assoluto Grande gesto , romanzato da film come l'originale John Cusack Alta fedeltà . E ai tempi pre-Spotify, realizzarne uno richiedeva non solo una selezione ponderata, ma anche un lavoro effettivo. La copia della musica su cassetta doveva essere eseguita in tempo reale, e mixare i CD implicava la creazione di una sorta di copertina dell'album come accompagnamento. Sono arrivati ​​con un titolo personale superficiale, come For Sable, scarabocchiato in Sharpie, che lo ha reso ancora più speciale.



Ma inviare un collegamento a una playlist Spotify drag-and-drop (anche una che segue tutte le regole di Rob) è un gesto che sembra più uno spam autopromozionale. Un collegamento è troppo ignorabile, troppo astratto per avere un significato reale.



Certo, ha senso che tu voglia condividere le tue passioni con qualcuno con cui stai uscendo. Ma la buona notizia è che c'è un modo migliore.

La via di mezzo sta nel contesto: se la musica è molto importante per te, ciò sarà evidente semplicemente dalla sua presenza dominante nella tua vita. Potresti comprare i biglietti per entrambi per vedere una band che adori. Potresti riservare quella playlist di 80 tracce come un backtrack cinematografico mentre tieni tra le mani il prezioso viso del tuo ragazzo, lo guardi negli occhi e dici... Ehi. Mi piaci. Forse una mossa troppo piccante per alcuni, ma fidati di me quando dico che nulla nella discografia dei Fleetwood Mac avrà lo stesso impatto che scorre attraverso Airpods come avrà quando sottolinea alcune parole di affetto che cullano il viso. Niente.



Attraverso ogni persona con cui ho frequentato, sul serio o in modo occasionale, ho scoperto almeno una band o un artista nuovo per me che ho imparato ad amare, ma la chiave è che avviene attraverso una scoperta semi-organica. Ecco cosa intendo: l'anno scorso qualcuno con cui uscivo è venuto e non appena è entrato dalla porta, ha detto, Whoa, quando ho lasciato il mio posto, stavo suonando questa canzone e ora sta suonando qui. La sovrapposizione casuale di gusti condivisi è il punto debole del corteggiamento: inafferrabile, certo, ma molto più gratificante del percorso che impone la playlist. Sublimazione sia il tuo nome.

Anche adesso, penso ancora a quella persona quando ascolto quella canzone. La musica ha un abitudine di cristallizzare esperienze emotive nelle sue melodie, allo stesso modo dei profumi. Certe canzoni diventano lacci sensoriali, capaci di riportarti in un momento di richiamo al suo riconoscimento. Forse questo è uno dei motivi per cui la musica fa una tale potente moneta romantica: ha una capacità poetica di sostenere i migliori sentimenti dei nostri sentimenti più veri senza le complicate emozioni sottostanti. Inoltre, la musica è divertente. L'hai mai provato? Regna.

In effetti, ho adorato l'adattamento di Alta fedeltà —una grande ragione è che il colonna sonora schiaffi. Ha fatto rivivere le mie passioni per le playlist mentre prendevo in giro la natura seria dello snobismo musicale, il che rende ancora più ridicolo sentire gli snob della musica residente dello show lamentarsi delle loro sfortunate vite amorose poiché apprezzano le persone per i loro gusti culturali sopra ogni altra cosa. Riguarda ciò che ti piace, non ciò che sei che è importante, dice Rob, riconoscendo la propria priorità superficiale. È come se fossimo in un club segreto insieme, il che può sembrare una connessione molto più profonda di quanto non sia in realtà. Nel frattempo, mettendo su a playlist vibrante durante tutto ciò che i tuoi rituali di corteggiamento possono comportare è un modo più ambient (e meno alienante) per fare da colonna sonora alla tua sete.

Inoltre, non riesco a immaginare una L peggiore da prendere che essere lasciata in lettura dopo aver inviato a qualcuno un collegamento a una playlist di Spotify che hai creato per loro.


Eva Mendes e Will Smith su moto d'acqua nel film HITCH (2005)

Come capire rapidamente se tu e la tua data avete effettivamente chimica?

Presentazione della prima mossa di potere della data.