Tutti dovrebbero essere formati nel pronto soccorso per la salute mentale?

Un curriculum di 20 anni progettato per insegnare alla gente comune a rispondere a una crisi sembra più rilevante che mai.

Questa storia fa parte di Pensa a te stesso, una serie sulla salute mentale: perché così tanti uomini lottano con essa, come le istituzioni la stanno affrontando e modi pratici per migliorare la propria.

Alcuni anni fa, Bob Surratt stava lavorando alla sua scrivania presso la Biblioteca pubblica centrale di San Diego quando ha sentito un rumore nella tromba delle scale dell'edificio. Essendo un direttore di filiale che ha lavorato in biblioteca per due decenni, era abituato alle agitazioni, ma questa era un po' insolita: mi sono imbattuto in una pozzanghera di quello che sembrava essere vomito: aveva un forte odore di vodka, ha detto. Ben presto rintracciò la fonte della pozzanghera, un uomo che sembrava gravemente ubriaco.



Perché Surratt aveva completato Pronto soccorso per la salute mentale formazione, un curriculum che prepara la gente comune a rispondere in una crisi di salute mentale, ha aperto semplicemente chiedendo come fosse il patrono. Era semplicemente qualcuno che aveva bevuto troppo e aveva bisogno di essere invitato ad andarsene? ricorda di essersi chiesto. Mentre parlavano, la risposta è diventata un chiaro no. L'uomo ha rivelato che voleva togliersi la vita, spiegando a fondo come aveva intenzione di farlo. Sono rimasto con lui, dice, e ho continuato la conversazione, cercando di farlo sentire a suo agio. Con l'aiuto di un altro bibliotecario, Surratt ha calmato l'uomo abbastanza da trasferirlo in sicurezza a un gruppo di professionisti medici quando è arrivata un'ambulanza.



non vale il cielo di nessun uomo?

Le tecniche di primo soccorso per la salute mentale sono state sviluppate per la prima volta 20 anni fa in Australia, ma in un momento in cui sembra che più persone soffrano di problemi di salute mentale e il Polizia Stradale sembrano meno adatte che mai a rispondervi, le idee dietro di esse non sono mai state più rilevanti. È l'equivalente per la salute mentale della RCP: più è probabile che un individuo certificato intervenga nelle vicinanze, migliore sarà la situazione quando arriverà l'aiuto professionale.



Per Mamun Rahman, un educatore di sanità pubblica con il Dipartimento della salute di New York City che insegnava il corso di certificazione di otto ore, la differenza principale è che l'esito della RCP non dipende molto dalla relazione tra chi la esegue e chi la sta effettuando. l'emergenza. La RCP per la salute mentale lo fa.

Rahman lo scompone in questo modo: diciamo che qualcuno sta vivendo delusioni in mezzo alla strada vicino a dove vive. Ha in mano una mazza da baseball, si sta formando una folla e lei è sempre più in preda al panico. Il 911 verrà chiamato prima o poi e le forze dell'ordine o i medici dovranno calmarla e allontanarla dalla situazione. Ma cosa accadrebbe se un vicino addestrato a ridurre l'escalation riuscisse a convincerla? Forse il vicino le ha già portato della spesa. Forse è solo un volto familiare del negozio all'angolo. Se qualcuno all'interno della sua comunità è in grado di aiutarla fino all'arrivo dei primi soccorritori, il risultato sarà molto migliore.



vuoi fare sesso con me?

Mentre i formatori MHFA conducono sessioni per le forze dell'ordine e gli ufficiali di correzione, l'obiettivo principale è la gente comune. La speranza è una sorta di rete di de-escalation basata sulla comunità che diventa più potente con ogni persona formata. I partecipanti alle sessioni MHFA sono spesso persone che rischiano di incontrare una crisi sul lavoro: vigili del fuoco, insegnanti, persino barbieri. Abeda Khanam, insegnante e membro della Task Force dei Cappellani dello Stato di New York, conduce spesso corsi per adolescenti, che sono spesso i più vicini alle crisi dei loro coetanei. Jane Huber, professoressa all'Union Theological Seminary, include sempre corsi MHFA quando forma i futuri leader della fede. Per come la vede lei, i leader religiosi hanno legami profondi con le comunità che guidano. A volte nelle comunità, la prima linea di risposta è verso un'entità conosciuta, sottolinea, e spesso si tratta di leader della comunità di fede.