Gli istruttori di SoulCycle raccontano tutto

All'interno del selvaggio mondo di SoulCycle, il fenomeno rotante che ha travolto la nazione una cyclette alla volta.

Nel 2006, SoulCycle sembrava solo un'altra moda del fitness: un lampo nella padella unta con olio di cocco biologico. Ma quello che una volta era un piccolo studio di ciclismo alla moda di Manhattan a lume di candela è ora un colosso nazionale del fitness, con 57 sedi da costa a costa, ognuna con una media di $ 4 milioni all'anno. Il team originale di due co-fondatori si è ampliato a 1.752 dipendenti. E nessun dipendente è più importante degli istruttori, i volti del marchio: 277 uomini e donne cesellati con la straordinaria capacità di guidare contemporaneamente e ballare in bicicletta.

Metà oratore motivazionale e metà oggetto sessuale, il tipico istruttore di SoulCycle sembra una star di una soap opera e parla come un timoniere. Gli istruttori conducono la lezione mentre sono letteralmente su un piedistallo e hanno un seguito così divino che ora stanno recitando in una musica stranamente accurata video per mediocri atti electro-pop. Siamo alla disperata ricerca della loro approvazione. Ma cosa ne pensano noi ?



In vista del decimo compleanno di SoulCycle questo mese, abbiamo intervistato più di una dozzina di istruttori attuali ed ex per scoprire com'è la vita nelle loro scarpe a clip. Abbiamo sentito storie di motociclisti che facevano regali di Natale agli istruttori di automobili, gioielli e buste piene di contanti. Abbiamo imparato che a volte i cavalieri in preda allo sforzo si cagano davvero il loro spandex. E abbiamo chiesto loro di dirci la verità sul fatto che vorranno mai vederci nel mondo reale, se guidare una cyclette sia un modo legittimo per guadagnarsi da vivere e se SoulCycle sia davvero un culto.




Sii onesto, vuoi davvero uscire con qualcuno dei tuoi piloti della classe?



Marvin: È successo, anche se è mia preferenza personale avere più di una separazione tra chiesa e stato.

Rossi: Sono sempre pronto a prendere una tazza di caffè con un motociclista o a prendere un succo dopo la lezione. È difficile non sviluppare relazioni con le persone che vengono alle tue lezioni più e più volte. È un'esperienza divertente, però. Vedere i motociclisti fuori dalla classe è un po' come quando eri un bambino e vedevi un insegnante al supermercato.



Folletto: Pensala in questo modo: la lezione dura 45 minuti, ma questo non è un lavoro in cui puoi entrare e uscire. Ci sono i 15 minuti prima della lezione e poi i 15 minuti dopo la lezione. Ora, molte persone potrebbero pensare, mi piacerebbe farlo, lavori solo per un'ora e mezza, ma la verità è che il tuo telefono sta esplodendo prima e dopo ogni lezione con e-mail, con i social media, con messaggi di testo. Ho davvero adorato tutto di quella canzone che stavi suonando l'altro giorno, puoi suonarla di nuovo? a È il compleanno della mia migliore amica, la stiamo sorprendendo Sono in ritardo, ma per favore non rinunciare alla mia bici Sto attraversando un momento davvero difficile in questo momento, e qualcosa che hai detto in classe mi ha dato grande sollievo a Scusa se non ero nel mio A-game oggi. Ottieni così tante cose sul tuo telefono che il lavoro continua. E la verità è che c'è solo uno di voi.

Carlo: Cerco di tenermi separato, solo perché è mio. Questa è la mia vita personale. Questo è ciò a cui posso aggrapparmi. So che alcuni istruttori diventano molto vicini ai loro piloti, e ci sono piloti con cui sono vicino, ma per la maggior parte cerco davvero di mantenermi professionale.

Qual è la parte più difficile del lavoro?

Essendo un professionista del fitness che si allena da 12 a 18 volte a settimana, mi sento come se dovessi avere una confezione da sei duri come la roccia e il corpo più folle, da bambola Barbie.

Rossi: Sicuramente il recupero. Quando hai un programma come il nostro, è difficile trovare la giusta quantità di riposo e recupero. Ci sono settimane in cui sono esausto e il mio corpo fa male e mi fa male la testa.

Willie: Sono un istruttore da meno di due mesi e la musica è una delle parti più difficili per me. Ho sempre avuto ritmo, ma non sono un ballerino. Non sapevo otto conteggi. Non sapevo ascoltare la musica per creare uno stato d'animo specifico.