Lo spettacolo di Tucker Carlson ha fatto sanguinare 70 inserzionisti in meno di un anno

Ancora più inserzionisti hanno abbandonato il popolare conduttore di Fox News Tucker Carlson dopo aver definito la supremazia bianca 'una bufala'.

Tucker Carlson aveva flirtato con argomenti di discussione anti-immigrati per un po'. Poi, nel dicembre 2018, ha affermato che i leader americani 'chiedono che tu stia zitto e accetti' gli immigrati e ha organizzato una protesta pubblica. In questione era l'ospite in prima serata commento che: 'Abbiamo l'obbligo morale di ammettere i poveri del mondo, ci dicono, anche se questo rende il nostro paese più povero, più sporco e più diviso'.

Ciò ha provocato la prima ondata di boicottaggi del suo spettacolo, con il gruppo di attivisti Giganti addormentati invitando gli inserzionisti a ritirarsi o ad essere associati alla retorica di Carlson. A marzo ha perso più inserzionisti, tra cui Outback e Capital One, dopo i vecchi registrazioni è emerso che chiamava gli iracheni 'scimmie primitive semianalfabete' e diceva che se gli immigrati vengono negli Stati Uniti dovrebbero essere 'veramente intelligenti' o 'caldi'.



I boicottaggi hanno avuto un impatto decisivo: nell'aprile di quest'anno, Varietà ha riferito che 'dollari pubblicitari collegati a' Tucker Carlson stasera è sceso del 47,8 per cento, a 48,3 milioni di dollari da quasi 92,7 milioni di dollari nel 2017». Come CNN lo descrisse all'epoca, 'Sono lontani gli inserzionisti blue chip come Lexus e Samsung. A riempire il vuoto ci sono artisti del calibro di Home Chef e Aspen Dental, insieme a promozioni per i programmi Fox News.'



quindi questa è la fine della storia

Carlson ha risposto raddoppiando. Ha affermato che la deputata del Minnesota Ilhan Omar, un tempo rifugiata dalla Somalia, è 'la prova vivente che il modo in cui pratichiamo l'immigrazione è diventato pericoloso per questo paese'. Ha detto che gli immigrati hanno America 'saccheggiata' . E, più di recente, ha definito la supremazia bianca 'una bufala', pochi giorni dopo che un uomo armato ha ucciso più di 20 persone a El Paso, in Texas, per fermare quella che ha definito 'un'invasione ispanica'.



Poco dopo che quell'episodio è andato in onda, Carlson si è preso una vacanza. Secondo Questioni di media , Fox News aveva sperato che questo avrebbe rallentato alcuni inserzionisti dal saltare la nave, ma non sembra aver ottenuto molto. Da quell'episodio, Nestlé, SteinMart, HelloFresh, Calm e SoFi hanno tutti ritirato la pubblicità da Tucker Carlson stasera . Un inserzionista, Long John Silver's, si è ritirato completamente dalla pubblicità su Fox. Da dicembre 2018, lo spettacolo di Carlson ha perso un totale di 70 inserzionisti ed è passato da un massimo di 36 annunci a pagamento per episodio nell'ottobre 2018 a solo 15 per episodio a partire da questo mese. È quasi un calo del 60 percento in soli 10 mesi.

Questo mette Fox News in una posizione imbarazzante. Tucker Carlson stasera rimane uno dei loro programmi più votati: nel secondo trimestre del 2018 è stato il secondo programma di notizie via cavo più visto, dietro solo a Fox Hannity , secondo Scadenza . Ma la campagna contro Carlson va avanti da otto mesi. In un'epoca in cui gli inserzionisti cercano di incassare apparire socialmente consapevole , è difficile attirarli a uno spettacolo che ripete così tanto i punti di vista nazionalisti bianchi che i veri neonazisti come Andrea Anglin chiamano Carlson 'letteralmente il nostro più grande alleato'.




Screenshot di Tucker Carlson su Fox News

Come la teoria del complotto della 'sostituzione bianca' si è diffusa in tutto il mondo

Dalle tasche della piccola città del Minnesota a Christchurch, in Nuova Zelanda, ha preso piede una teoria della cospirazione razzista, a volte con conseguenze mortali.