The Walking Dead Stagione 7 Episodio 15 Riepilogo: Non siamo mostri

L'episodio di questa settimana offusca in modo intrigante il confine tra i buoni ei cattivi e getta le basi per un finale infernale.

Ricorda la corsa suicida di Sasha nel Santuario alla fine di puntata della scorsa settimana ? La missione si basava sulla convinzione ridicola e donchisciottesca che Sasha potesse precipitarsi dentro, da sola, e sparare a Negan prima che uno dei suoi seguaci la abbattesse? Quello che sembrava progettato per progettare un'uscita relativamente aggraziata dalla serie per l'attrice Sonequa Martin-Green, che è già stata annunciata come la star del nuovo Star Trek serie?

Si. Non è ancora morta, dopotutto.



Non vediamo i dettagli, ma la missione suicida di Sasha si è conclusa con una tregua inaspettata: invece di ucciderla sul colpo, Negan l'ha fatta catturare e gettare in una cella nelle viscere del Santuario. Per qualcuno che ha insistito sul fatto che voleva morire per uno scopo, è letteralmente un destino peggiore della morte, in particolare quando David, il Salvatore incaricato di proteggere la sua cella, risponde alla sua umile richiesta di acqua chiedendo in cambio favori sessuali. Quando Sasha rifiuta, tenta di violentarla, solo per essere interrotto da Negan, che uccide David sul posto per aver violato la rigida regola dei Salvatori contro lo stupro. E dopo essersi scusato per conto dell'ormai deceduto 'Rapey Davey', Negan dà a Sasha un coltello e una scelta: provare a uccidere Negan con esso, uccidersi con esso o infilarlo nel cranio di David prima che diventi uno zombi e unirsi a Eugene nel crescente campo degli alessandrini trasformati in salvatori.



cercando di far crescere la barba ma è irregolare

Il morto che cammina sta iniziando a trovare il modo giusto per interpretare Negan. Non è più solo un bullo sornione e prodigioso. È un leader più sottile e più seducente, che minimizza la propria malizia per mettersi in contrasto con la malizia più palese - stupratori e zombi, in pratica - che occupano il mondo intorno a lui. Puoi guardare la rigorosa politica di non stupro di Negan e dire: 'Beh, almeno non è disposto a tollerare quella .' E poi ti ricordi che Negan pratica allegramente il suo tipo di coercizione sessuale, manipolando le donne per farle diventare le sue 'mogli' in modo che possano vivere in relativa comodità o, nel caso di qualcuno come Sherry, minacciando di uccidere il suo vero marito se lei si rifiuta per seguire lo schema.



il miglior detergente per il viso per gli uomini

Questo è un tipo di crudeltà più insidioso che colpire la testa con una mazza da baseball, il tipo che ti convince ad accettare qualcosa di orribile perché ti sei convinto di non avere altra scelta. L'abile manipolazione di Negan di questo impulso, che è diventato esponenzialmente più difficile da sopprimere nel bel mezzo di un'apocalisse zombie, è in definitiva ciò che lo rende potente, convincendo brave persone come Eugene a tradire se stessi. Sasha, essendo Sasha, non si lascia influenzare così facilmente. Finge di cambiare posizione, poi mente a Eugene, chiedendogli di rubarle un'arma in modo che possa uccidersi (mentre intendeva chiaramente usarla su Negan). Sfortunatamente, Eugene non le dà un coltello o un rasoio o una scheggia di vetro; le dà la pillola avvelenata che ha preparato qualche episodio fa. Sasha è piena di risorse, ma sarà particolarmente difficile infilarlo nella gola di Negan mentre lui la osserva per il minimo segno di tradimento.

Ecco cosa sta succedendo con Il morto che cammina i cattivi di questa settimana. Che succede ai nostri eroi? Parliamo dell'altra metà dell'episodio: Rick che conduce gli Alexandriani a Oceanside, dove Tara finalmente gli ha detto che poteva trovare un enorme deposito di armi. In teoria, questa è una ripresa del peccato originale che ha portato gli alessandrini a misure così disperate in primo luogo: il momento, nella sesta stagione, in cui Rick e la banda hanno ucciso dozzine di Salvatori in un avamposto in modo che potesse razziare la loro armeria .