'Ci occuperemo delle conseguenze più tardi': la marina cajun e il futuro vigilante dei soccorsi in caso di catastrofe

Dopo l'uragano Harvey, un gruppo ad hoc di abitanti della Louisiana chiamato Cajun Navy ha portato le sue barche in Texas e ha iniziato a trasportare le persone in salvo.

in agosto , quando l'uragano Harvey si è abbattuto sulla terraferma, facendo cadere 50 pollici di pioggia e allagando 28.000 miglia quadrate intorno a Houston in tre giorni, il popolo della Louisiana ha formato un'armata di vigilantes, la Cajun Navy, per venire in aiuto dei loro vicini in Texas. I soccorritori volontari sono arrivati ​​subito dopo la tempesta, con barche a fondo piatto normalmente utilizzate per la navigazione nel bayou ora riproposte per manovrare intorno alle strade sommerse, portando rifornimenti disperatamente necessari e, in assenza di primi soccorritori, trasportando in salvo le persone bloccate.

Ben Husser è uno di quei Cajun: originario di Hammond, Louisiana, che ha prestato servizio nell'Air National Guard per quasi tre decenni. Non aveva mai lavorato su una tempesta fino all'uragano Katrina, quando la sua unità era stata schierata come sicurezza per una società che rimuoveva i corpi dalle case. E poi l'anno scorso, la chiesa di suo padre a Robert, in Louisiana, è stata allagata, una notizia che ha consegnato personalmente a suo padre dopo aver scoperto il danno. Quest'anno lui e suo padre sono stati risparmiati da Harvey, quindi Ben ha fatto quello che fa sempre quando arriva una tempesta: ha caricato la sua barca ed è andato a vedere dove poteva essere utile. Il martedì successivo all'arrivo di Harvey in Texas, si presentò al Costco di Baton Rouge, dove la Marina Cajun aveva organizzato la propria base operativa su una panchina da picnic di fronte al negozio.



Ben e suo padre hanno trascorso il loro primo giorno portando rifornimenti come acqua e pannolini a Houston. Il giorno dopo, sua moglie, un'infermiera che si era unita a lui in missione prima, gli disse che sembrava che ci fossero problemi a Port Arthur, in Texas, tre ore a ovest di Baton Rouge. Ben si è messo in contatto con un giudice locale che stava aiutando a organizzare gli sforzi di salvataggio e recupero e gli ha detto che aveva 15 barche sotto il suo comando ed era pronto ad aiutare.



Ben mi ha raccontato la storia di una casa di cura a Port Arthur che lui e la Marina Cajun hanno aiutato a evacuare. Quando un membro dello staff li ha fatti entrare nella struttura, hanno trovato una donna anziana seduta su una sedia a rotelle, con le gambe coperte da un piede e mezzo di acqua fetida. Perché sta tremando? chiese Ben. Da quanto tempo è qui? Lo staff non lo sapeva.