Cosa intende davvero Trump quando parla di bambini migranti, MS-13 e 'animali'

'Questa è la cosa peggiore che ho visto in oltre 25 anni di lavoro per i diritti civili'.

Nel 2018, ormai 17 mesi dopo che Donald J. Trump ha guidato un oscuro tornado di animus razziale alla più alta carica del paese, il primo fatto che dobbiamo riconoscere in materia di immigrazione è che non c'è relazione tra l'afflusso di immigrati e crimine. Studio dopo studio ha confermato: gli immigrati commettono crimini a un tasso inferiore rispetto ai nativi americani.

Inoltre, i dati, secondo Il progetto Marshall , suggerisce che 'l'immigrazione ha l'effetto di ridurre la criminalità media' nelle comunità, per non parlare del fatto che l'immigrazione netta dal Messico è inferiore allo zero poiché più uscite che entrate. Ma le promesse della campagna di Trump non sono mai state basate su un'attenta deliberazione di fatti solidi e dure verità. Ha posto le sue ambizioni politiche sulla menzogna razzista che Barack Obama non è nato in questo paese, e allo stesso modo la sua campagna e quindi la sua presidenza si sono basate sulla menzogna razzista che gli immigrati sono prevalentemente 'immigrati illegali, spacciatori, trafficanti, membri di bande'. Se Trump, come afferma Adam Serwer in L'Atlantico, ha solo uno scandalo —la corruzione diffusa e senza precedenti del governo americano—la sua piattaforma ha un assoluto: la furiosa demonizzazione dei non bianchi come una minaccia per questo paese. Ed è questa enorme bugia che fornisce copertura per la sua massiccia corruzione. Finché i suoi sostenitori sono sufficientemente spaventati dallo spettro di stupratori e assassini intrusi in mezzo a loro, non possono preoccuparsi che Trump e i suoi compari stiano palesemente raccogliendo ricchezze personali dai lavori pubblici.



A metà maggio, in una riunione del gabinetto in cui si discuteva delle leggi della città del santuario e del ruolo dell'Immigration and Customs Enforcement (ICE), uno sceriffo della California di nome Margaret Mims, apparentemente irritato per il giusto processo, disse a Trump: 'Potrebbe esserci un membro dell'MS-13 di cui sono a conoscenza: se non raggiungono una certa soglia, non posso dirlo all'ICE'. Trump ha fatto perno dalla sua denuncia sull'MS-13, una banda di strada che ha avuto origine a Los Angeles, a commenti ampiamente letti come riferiti più in generale agli immigrati privi di documenti. 'Non crederesti a quanto siano cattive queste persone,' Egli ha detto alla tavola rotonda. 'Queste non sono persone, questi sono animali, e li stiamo portando fuori dal paese.'



Ciò ha scatenato una tempesta sul fatto che il presidente stesse chiamando solo MS-13 'animali' o immigrati privi di documenti in generale. Il New York Times Jonathan Weisman ha messo il importa così : 'Come qualcuno che ha curato una storia sui suoi commenti, li ho ascoltati dal vivo. Ho letto la trascrizione... Non c'era alcun collegamento linguistico diretto [tra] MS-13 e le sue osservazioni 'animali'.' Oltre a ciò, le leggi dello 'stato protetto', che vietano alle autorità statali e locali di far rispettare le leggi federali sull'immigrazione, non proteggono i criminali violenti, quindi gli agenti di polizia possono informare l'ICE quando un immigrato senza documenti commette un numero qualsiasi di 800 reati particolari, tra cui omicidio, furto con scasso, e traffici.



Eppure, un certo numero di commentatori conservatori si è lanciato per difendere le osservazioni di Trump. Ben Shapiro ha risposto al senatore Chuck Schumer che evoca l'umanità dei suoi antenati immigrati. 'I miei trisnonni non erano membri di una banda violenta e brutale responsabile del diffuso traffico di droga', ribatté Shapiro. 'Eri tuoi?' Il chiamante quotidiano di Stephanie Hamill twittato : 'Se pensi che gli MS-13 non siano 'animali', sei parte del problema.' John Podhoretz di Commento caratterizzato Il New York Times tweet sulla polvere come una 'travisamento' e poi chiamato 'stupido' un commentatore che ha risposto che il metodo di Trump era quello di usare un linguaggio brutto e disumanizzante per intaccare tutti gli immigrati. Bethany Mandel, editorialista di Inoltrare , twittato non meno di 12 volte sulla questione, affermando: 'Quando applaudi i dittatori di Nork, ti ​​schieri con Hamas e umanizzi MS13, la tua capacità di condannare le 'persone molto per bene' si disintegra.' Abbastanza curiosamente, Mandel scrisse un editoriale post-Charlottesville che umanizzava i veri nazisti chiamato ' Dobbiamo iniziare a fare amicizia con i neonazisti , ' che rispecchiava in parte un recente Newyorkese pezzo, ' Gli ex membri della banda offrono consigli su come combattere l'MS-13 ,' che auspicava il rafforzamento dei legami comunitari.