Perché sudare fa bene e come farlo meglio

La traspirazione offre dei vantaggi seri durante l'allenamento: in effetti, è la chiave per ottenere un bel corpo.

Diciamolo chiaro: per molto tempo il sudore ha sofferto di un problema di immagine. Ricorda le fabbriche sfruttatrici, la malaria, quella di Richard Simmons Sudando per i vecchi ? Ma oggi, il sudore vende. Prendete la canottiera umida di Hugh Jackman, che è stata battuta all'asta per 30.000 dollari lo scorso dicembre. O le immagini avvincenti delle goccioline di sudore color Gatorade che scendono dai corpi degli atleti più famosi del mondo. O la scintillante scollatura di Kate Upton che vende patty si scioglie per Carl's Jr.

Non solo il sudore è sexy, il sudore è vitale. Moriresti senza espellere questo mix di principalmente acqua e sale, che impedisce il surriscaldamento. Ed è davvero una buona cosa se sudi un po' lotto . 'Sono gli uomini più in forma che sudano di più e più velocemente, perché i loro corpi sono condizionati', afferma Neal Pire, un personal trainer con sede a New York e membro dell'American College of Sports Medicine.



Dalla redazione di ​ Dettagli .



Quando ti alleni, le contrazioni muscolari generano calore. Se ti alleni regolarmente, sei più in grado di farcela, per due motivi: uno, il volume del tuo sangue, il materiale che trasporta l'ossigeno ai muscoli esercitati, è del 20% più alto e questo fornisce il fluido per la sudorazione. Due, inizi a sudare prima, perché il tuo corpo è stato programmato per riconoscere la necessità di raffreddarsi più velocemente. (Inoltre, più diventi efficiente nella sudorazione, meglio trattieni il sodio, che previene i crampi muscolari.) Questo, a sua volta, significa che sarai in grado di allenarti più a lungo.



'È il motivo per cui un corpo sudato sembra attraente per le persone', afferma Michael Bergeron, direttore esecutivo del National Institute for Athletic Health & Performance. 'L'immagine implica attivo, in forma, duro e resiliente.'

Quindi, ora che sai che sudare fa bene e che dovresti farne di più, ecco tutto ciò che devi sapere per farlo nel modo giusto.



1. Idratare correttamente

Durante l'esercizio, la produzione di sudore può variare da 6,8 a 118 once fluide all'ora. Per rimanere in un intervallo sano, come definito dall'American College of Sports Medicine, non dovresti perdere più del 2% del tuo peso corporeo, altrimenti rischi la disidratazione.

Per una resa ottimale, presta attenzione all'input: l'eccessiva idratazione tende a diluire gli elettroliti, i minerali che regolano la velocità del sudore, secondo il dott. Tim Noakes, autore di Allagamento: il grave problema dell'iperidratazione negli sport di resistenza . La disidratazione soffoca il sudore perché ci vuole acqua per produrre sudore.

La tua formula di idratazione dipende dal tuo livello di forma fisica e dal tipo di attività, ma ci sono linee guida approssimative, delineate dall'ACSM. Due o tre ore prima dell'esercizio, bevi da 14 a 20 once o da due a tre bicchieri. Durante l'allenamento, cerca di bere da 8 a 10 once ogni 15 minuti. Per accelerare il recupero dopo l'allenamento, bevi 23 once di liquidi per chilo di peso corporeo perso.

Per quanto riguarda cosa bere, 'l'acqua è l'ideale per il tipico frequentatore di palestra', afferma il personal trainer Neal Pire. Ma dopo più di un'ora di intenso esercizio fisico, è necessario sostituire il sodio e altri elettroliti. Dovrebbe farlo una bevanda contenente da 500 a 700 milligrammi di sodio per ogni 33 once di liquido, una tipica bevanda sportiva.

2. Dormi a sufficienza

Se sei privato di occhi chiusi, produrrai il 27 percento in meno di sudore durante un allenamento, dice uno studio nel Giornale americano di fisiologia . 'Bisogna lavorare di più su questo', afferma William C. Kohler, MD, direttore medico della Florida Sleep Institution, 'ma è possibile che la mancanza di sonno influisca negativamente sulla velocità del sudore perché interferisce con il sistema nervoso autonomo, che controlla sudorazione.'

3. Adattarsi alle condizioni

Cercare il conforto di una palestra con aria condizionata non è necessariamente una cattiva idea. In una stanza con una temperatura pari o inferiore a 68 gradi, l'esercizio è l'unico fattore che aumenta la temperatura interna, il che significa, secondo Michael Bergeron del National Institute for Athletic Health & Performance, 'sarai in grado di fare di più per un periodo di tempo più lungo.'