Perché dovresti progettare una vita e un piano di allenamento che ti mettano a disagio

Una domanda e una risposta con Ido Portal, l'allenatore del movimento di Conor McGregor, sulla sua cultura del movimento, i contro del 'fitness', l'affrontare le paure e il potere della debolezza.

Tre anni fa, sono andato in California per intervistare Conor McGregor. L'ho trovato in una palestra di un centro commerciale, impegnato in una serie di movimenti non convenzionali. Invece di sparring o fare cardio intenso, lui e un gruppo di altri strisciavano, facevano capriole e facevano coppia fino a pratica un ballo uno contro uno che somigliava a una sorta di tango mistico. Era... diverso. Erano guidati attraverso questi esercizi di ginnastica da un tizio di nome Ido Portal, i cui capelli scuri erano legati in una crocchia in cima alla testa... da allora ha tagliato i capelli lunghi -e che si muoveva con una grazia e una fluidità che suggerivano, anche condividendo uno spazio con il sempre carismatico McGregor, che fosse al comando.

Da quella visita, Conor McGregor è diventato un'icona globale e la pratica del movimento olistico di Portal è esplosa di pari passo, attirando entrambi scetticismo e entusiasmo lungo la strada.



Lo chiama cultura del movimento. Non è tanto un programma di allenamento quanto una prospettiva su come affrontare la vita in un corpo, che sembra più simile a discipline come la danza, la ginnastica e l'elegante capoeira nell'arte marziale. Invece dei soliti pesi e cardio, Portal incorpora esercizi a corpo libero più intuitivi (e più difficili) come verticali, L-sit, squat, appendici o prese. Portal viaggia per il mondo ospitando workshop o incontri in cui spera di allontanare le persone dalle etichette che di solito usano per definire la loro pratica - yogi, combattente, ballerino - e creare un dialogo e uno scambio interdisciplinare di informazioni tra i vari tipi di mover . (Forse è questa resistenza al nostro vocabolario di fitness esistente che rende il lavoro che fa estremamente amorfo e difficile da definire.)



Dice che, quando valuta i nuovi studenti, osserva il linguaggio del corpo, la postura, l'uso degli occhi, i modelli di respirazione e che ciò che fa è molto artistico, non è proprio una scienza, è qualcosa per cui si sviluppa una sensazione . Portal integra il suo lavoro fisico con letture, scoperte ed educazione incessanti. (Le mie idee non sono organizzate in modo gerarchico... sono organizzate all'interno di un sistema e il sistema è più vicino a una mappa. Una mappa non ha un punto di partenza o un punto finale. Ecco come organizzo le mie idee: Li mappo nella tela mentale.) Sebbene il suo approccio sia esoterico e forse un po' sconcertante, è anche abbastanza radicale ed efficace da convincere atleti d'élite come McGregor ad assumerlo e a galvanizzare un seguito di palestre di movimento derivato in tutto il mondo.



Abbiamo raggiunto Portal a Tel Aviv per vedere quali intuizioni potrebbe avere che possono aiutare l'uomo comune. Includono: Imparare a correre verso le tue debolezze, come usare l'ossessione a tuo vantaggio e cosa può insegnarti ricevere un pugno in faccia su come superare la paura di parlare in pubblico.

Tinews Logo podcast in modalità aereo su sfondo blu

Presentazione del nuovo podcast di Tinews su come vivere in modo più sano e intelligente

Ascolta solo se vuoi che persone intelligenti diano veri consigli su come rimanere sani di mente in un mondo pazzo.

Ti ho sentito dire: Trasforma la tua passione in un'ossessione.' In che modo l'ossessione è utile?
È lì per servirci nei momenti deboli, nei momenti in cui non lo vogliamo più. Ci piace dire che vogliamo questo e vogliamo quello: le persone cercano il successo, il denaro o qualsiasi altra cosa, lo desiderano solo temporaneamente. Una volta che le cose diventano un po' più difficili, la loro passione scompare e si prendono una pausa, o cadono del tutto dal processo. Qualcuno che è ossessionato ha quell'automazione che entra in azione: puoi attivare quel pilota automatico e va avanti.

Il lato negativo è che puoi trovarti non realmente allineato con ciò che desideri ancora, e devi installare tutti i tipi di sistemi e meccanismi di controllo per te stesso. Parte dell'ossessione è la mancanza di bisogno di chiedersi ancora e ancora, dove voglio andare e cosa voglio fare? Diventa un'arma a doppio taglio. Ti serve, funziona per te, ma poi non hai davvero il pieno controllo del processo. Penso che sia come un genio: devi sapere quando tirarlo fuori e usare i suoi superpoteri. Devi anche installare nella tua vita quotidiana una pratica di centratura - alcuni la chiameranno quiete o pratica consapevole - e riesaminare i tuoi desideri sotto la superficie, chi sei veramente.