La prima scarpa firmata Zion Williamson è qui

Con la Jordan Zion 1, la superstar dei Pelicans entra a far parte di un club esclusivo.

Da giocatore NBA, firmare un contratto con Jordan Brand significa entrare in un club esclusivo. A differenza degli altri grandi nomi dell'industria delle sneaker, il roster Jordan è più piccolo, con un numero selezionato di giocatori d'élite scelti (spesso, si dice, dallo stesso MJ) per fungere da ambasciatori del marchio. In questi giorni puoi individuare giovani stelle come Luka Doncic e Jayson Tatum che allacciano le Air Jordan 35. Il numero di giocatori che ottengono la loro firma Jordan è ancora più piccolo: in 20 anni Carmelo Anthony, Dwayne Wade, Chris Paul e Russell Westbrook sono gli unici giocatori a cui è stato concesso quell'onore unico. Per quanto riguarda Jordan, sono solo le superstar.

Quel club è appena diventato un po' più grande. Quando Zion Williamson ha firmato un accordo quinquennale da 75 milioni di dollari senza precedenti con Jordan Brand prima ancora di fare il suo debutto nella NBA, non c'erano dubbi che fosse stato consacrato come la prossima stella della compagnia. Zion ha giocato la maggior parte delle sue prime due stagioni con i New Orleans Pelicans in alcune Air Jordan 34 e 35 PE accattivanti (il suo debutto Bayou ragazzi calcia facilmente essendo il protagonista) ma ora è ufficiale: terminerà la sua seconda stagione di successo indossando la tanto attesa Jordan Zion 1.



Le quattro colorazioni di lancio delle Jordan Zion 1.

Le quattro colorazioni di lancio delle Jordan Zion 1.



Per gentile concessione di Nike



Le sneakers sono spesso progettate ben più di un anno prima della loro uscita. Sono soggetti a riunioni concettuali apparentemente infinite, analisi del design e test dei giocatori. Può essere tutto un po' aziendale. Ma Zion è uno dei giocatori più carismatici che la lega abbia visto da un po' di tempo, quindi era giusto che il suo processo di progettazione, già colpito dalla pandemia, fosse leggermente diverso. Mentre era in quarantena con la sua famiglia, li ha coinvolti con entusiasmo nel processo di progettazione. Un membro del team Jordan Brand ricorda che Zion e sua madre si sono presentati a una prima riunione di Zoom con un mood board taglia e incolla fatto in casa. Avevano incluso immagini delle Jordan preferite di Zion, citazioni ispiratrici e persino alcuni dei suoi supereroi e anime preferiti per dare alla squadra un'idea di dove voleva andare con la scarpa. Di conseguenza, il primo lotto di versioni include un numero multicolore ispirato ai disegni che il fratello minore di Zion, Noah, ha abbozzato su una Jordan 1 Low bianca quando si è unito a una visita al quartier generale della Nike.

Questo è in gran parte indicativo dell'etica che Sion ha portato in tavola. Nonostante abbia portato il peso delle aspettative del mondo del basket sulle sue enormi spalle sin dal liceo, secondo i loro resoconti rimane un ragazzo tranquillo e umile che si illumina intorno alla sua famiglia. La sua prima sneaker lo riflette. È una silhouette semplice e senza tempo con prestazioni eccezionali. Non è privo di stile, ma ogni accento e svolazzo è in definitiva radicato nel sentimento.